AdvisorWorld.it

X-P: Total Conti positivi

Ultimo scorcio di 2016 più che positivo per Total, che nel quarto trimestre ha riportato 548 milioni di dollari di utili con una crescita dei ricavi pari al 12 per cento………….

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente

 {loadposition notizie}


Articolo tratto da X-press Trends – Deutsche Asset & Wealth Management – del 10 Febbraio 2017


Il Bonus Cap su Total di Deutsche Bank scade il prossimo 13 novembre e, se al termine degli scambi di questa data, il titolo del gruppo petrolifero francese quoterà sopra la barriera, posta a 38,80 euro, l’investitore otterrà 136,25 euro (bonus 36,25 euro). Il prodotto è acquistabile a 124,70 euro e, pertanto, la performance potenziale a scadenza è pari a circa 9,2 punti percentuali. Alla Borsa di Parigi il titolo Total viaggia a 47,42 euro, 20 punti percentuali sopra il livello barriera. Se alla chiusura del 13 novembre Total quoterà sotto la barriera, l’investitore andrà incontro a una perdita.

Torna la tensione sullo spread. In Europa riflettori accesi su Grecia e Francia

> ITALIA – Lo spread torna a far parlare di sé. Il differenziale tra il Btp a dieci anni e il Bund tedesco è balzato ai massimi dopo tre anni sopra quota 200 punti base. Una tegola in più per i conti pubblici, con il Governo già alle prese con una richiesta di aggiustamento fiscale di 3,4 miliardi di euro.

> GRECIA – Il debito ellenico è insostenibile e il Paese rischia ancora una volta l’uscita dall’Unione Europea (Grexit). L’allarme è stato lanciato dal Fmi che ha ribadito la sua posizione: prima di partecipare al salvataggio, i creditori dovranno accettare una ristrutturazione del debito greco.

> FRANCIA – Marine Le Pen entra in campagna elettorale con toni decisamente forti. La candidata del Front National ha promesso entro sei mesi dall’elezione un referendum per l’uscita dall’Unione Europea. Il primo turno delle elezioni presidenziali francesi si terrà il prossimo 23 aprile.

> INTESA – Le parole dell’Ad Carlo Messina hanno rassicurato il mercato sulla possibile operazione con Generali. Messina ha chiarito che qualsiasi potenziale accordo di M&A sarà soggetto ad alcune condizioni, a partire dalla tenuta di un adeguato profilo patrimoniale e alla distribuzione di valore.

 

Fonte: AdvisorWorld.it

Articoli Simili

Sterlina Il no deal è più lontano

Falco64

FCA Venti gelidi dal Salone di Francoforte

Falco64

Sterlina Stile emergente con gli ultimi scambi

Falco64