AdvisorWorld.it

X-P: Porsche senza sosta

porsche intesa sanpaolo carrefour enel telecom italia Euro STOXX Banks unicredit fca

Porsche senza sosta. Non si ferma la crescita di Porsche che nel 2018 ha registrato un aumento di utili, fatturato e numero di auto vendute. Mancano poco più di sei mesi alla scadenza del Bonus Cap su Porsche di Deutsche Bank……..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Articolo tratto da X-press Trends – Deutsche Asset & Wealth Management – del 03 Maggio 2019


Se entro il prossimo 22 novembre, il titolo del gruppo auto tedesco non scenderà fino alla barriera, posta a 48,56 euro e distante oltre 24 punti percentuali dalle attuali quotazioni, l’investitore otterrà 120,40 euro.

Acquistando il prodotto a 115,30 euro la performance potenziale a scadenza è pari al 4,40 per cento. Se invece Porsche scenderà fino alla barriera, l’investimento si concluderà in positivo solo se il titolo avrà la forza di riportarsi sopra il valore iniziale, posto a 60,70 euro.

L’Italia è fuori dalla recessione, ma non scoppia certo di salute. La Fed mantiene i tassi invariati.

> ITALIA – L’economia italiana esce dalla recessione. Nel primo trimestre del 2019 il Pil tricolore è cresciuto dello 0,2 per cento, ma c’è poco da festeggiare visto che il risultato è inferiore alla media dell’Eurozona. L’Italia è infatti ancora bollata come l’economia malata d’Europa.

> FED – La Federal Reserve ha mantenuto invariati i tassi, evocando nuovamente pazienza nel decifrare le prospettive dell’economia prima di qualunque modifica nella politica monetaria. L’inflazione deludente di marzo viene considerata dalla Fed come un sintomo preoccupante.

> PIAZZA AFFARI – Va in archivio il mese di aprile e la Borsa di Milano si conferma regina in Europa con un balzo di oltre il 19 per cento. Guardando ai singoli titoli spicca il più 88 per cento di Azimut, seguita a distanza da Ferrari e Banca Generali. Saipem e Poste completano la top five.

> USA – L’economia americana si conferma più solida delle attese con una crescita del 3,2 per cento nel primo trimestre. Il contributo alla crescita è arrivato da componenti volatili, in primis dalle scorte. Le esportazioni, dopo un anno di tensioni, hanno contribuito con l’1,03 per cento.

Fonte: AdvisorWorld.it

Articoli Simili

Sterlina Il no deal è più lontano

Falco64

FCA Venti gelidi dal Salone di Francoforte

Falco64

Sterlina Stile emergente con gli ultimi scambi

Falco64