AdvisorWorld.it

X-P: Enel Seconda al mondo

porsche intesa sanpaolo carrefour enel telecom italia Euro STOXX Banks unicredit fca

Enel Seconda al mondo. La brillante trimestrale ha trascinato Enel ai massimi da oltre dieci anni, così da diventare la seconda utility al mondo per capitalizzazione. Il Bonus Cap su Enel di Deutsche Bank scade il 19 febbraio 2021……..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Articolo tratto da X-press Trends – Deutsche Asset & Wealth Management – del 27 Maggio 2019


Se entro questa data il titolo del colosso elettrico non scenderà mai fino alla barriera, posta a 3,86 euro e distante circa 32 punti percentuali dalle attuali quotazioni, l’investitore otterrà 116 euro.

Acquistando il certificato a 106,10 euro, la performance potenziale a scadenza è pari al 9,3 per cento.

Se invece Enel dovesse perdere questo vantaggio e scendere fino alla barriera, l’investimento si concluderà in positivo solo se il titolo risalirà sopra il valore iniziale (5,15 euro).

Elezioni europee al via, in Italia si vota domenica. Ocse prevede “crescita zero” per il Belpaese. Huawei sempre più accerchiata.

> ELEZIONI UE – Da ieri a domenica sono più di 360 milioni i cittadini chiamati a rinnovare il Parlamento Ue. Dopo Olanda, Gran Bretagna, Irlanda e Repubblica Ceca, sabato si vota in Lettonia, Malta e Slovacchia. In tutti gli altri Paesi, Italia compresa, le urne apriranno domenica.

> ITALIA – Il Belpaese non è in recessione, ma in stagnazione. É il nuovo verdetto dell’Ocse che per il 2019 si aspetta una “crescita zero” per il Pil italiano e non più una contrazione dello 0,2 per cento. L’ente parigino stima però un aumento sia del deficit sia del debito italiano.

> HUAWEI – La guerra contro il colosso tlc cinese diventa globale con diversi produttori di chip e componenti che, da Londra a Tokyo, hanno deciso di dare il benservito a Huawei, messa al bando dagli Usa. Il gruppo ha fatto sapere che svilupperà un sistema operativo tutto suo.

> TELECOM ITALIA – Il gruppo tlc ha chiuso il primo trimestre del 2019 con ricavi in calo del 4,6 per cento a 4,47 miliardi e un Ebitda a 1,8 miliardi. Nonostante la flessione, i conti sono risultati migliori delle attese. Il mercato si concentra ora su cessione Persidera e intesa con Vodafone.

Fonte: AdvisorWorld.it

Articoli Simili

Unicredit La barriera si vede In lontananza

Falco64

Lira Turca Alert di pericolo contro dollaro Usa

Falco64

Petrolio WTI : Rientrare sui binari

1admin