AdvisorWorld.it
Unicredit

UniCredit nuovi Fixed Cash Collect Certificate

UniCredit Bank AG ha emesso oggi sul mercato una nuova serie di 50 Fixed Cash Collect Certificate su azioni italiane, americane e indici, che si aggiungono alle ultime tre emissioni di Cash Collect (Step-Down, Worst-of e Maxi) degli ultimi mesi e quotati sul mercato SeDeX di Borsa Italiana.

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Nuova Emissione Unicredit Di Fixed Cash Collect Certificate Su Singolo Sottostante

Premio fisso incondizionato dallo 0,6% al 3,6% pagato trimestralmente Scadenza a tre anni senza possibilità di rimborso anticipato

I nuovi Certificate hanno come sottostanti indici e singole azioni italiane ed americane, hanno una scadenza a 3 anni (dicembre 2023) e pagano un premio fisso trimestrale incondizionato che va da un minimo dello 0,6% ad un massimo del 3,6% a seconda dei sottostanti. Il livello di Barriera è variabile e va dal 60% al 70% del valore iniziale.

I Fixed Cash Collect Certificate permettono agli investitori di ricevere premi periodici non condizionati all’andamento del sottostante nelle date di osservazione trimestrali e, a differenza degli ultimi Cash Collect emessi, non prevedono la possibilità di rimborso anticipato. I Fixed Cash Collect sono stati pensati per gli investitori che desiderano ottenere un flusso di premi costante e non condizionato dall’andamento dei sottostanti, che sono stati scelti per dare una vasta gamma di possibilità agli investitori: troviamo le blue chips italiane come Intesa Sanpaolo, Eni e Telecom Italia, le società tech americane protagoniste degli ultimi mesi, come Facebook, Tesla e Netflix, fino ad importanti indici europei come il FTSE MIB e l’EuroStoxx Banks.

Al momento della scadenza – ovvero a Dicembre 2023 – sono possibili due scenari: a) se il sottostante ha un valore pari o superiore al valore della Barriera, il Certificate rimborsa 100€, oltre al premio; b) se il sottostante ha un valore inferiore al livello della Barriera, il Certificate rimborsa un importo proporzionale all’andamento del sottostante, senza inoltre pagare l’ultimo premio.

Sottostanti Italiani

22092020 1

Sottostanti Americani

22092020 2

Sottostanti Indici

22092020 3

Fonte: AdvisorWorld.it

Articoli Simili

Vontobel nuovi certificati su biotech, auto elettriche ed energy

Redazione

Intesa Sanpaolo: nuovi Certificati Premium Cash Collect

Falco64

Societe Generale: Emissione di 111 nuovi Certificati

Redazione