AdvisorWorld.it
UBS

UBS lancia il fondo Future of Earth

UBS Global Wealth Management (GWM) ha lanciato il fondo Multi Manager Access II – Future of Earth, che ha l’obiettivo di generare rendimenti interessanti investendo in società che affrontano tematiche e sfide legate al tema dell’ambiente.

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Giovanni Papini, Country Head di UBS Asset Management Italia


Il fondo si concentra su quattro temi (persone, salute e comunità; energia sostenibile; suolo; acqua) identificati dal Chief Investment Office (CIO) di UBS GWM nel report Future of Earth recentemente pubblicato. Il fondo mira a selezionare società che dovrebbero beneficiare dei trend di sostenibilità sul lungo termine, come ad esempio il fatto che i consumatori si stiano avvicinando sempre più a prodotti più sostenibili. Il fondo è allineato a alcuni degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (OSS dell’ONU) e tiene in considerazione i rischi e le opportunità ambientali, sociali e di governance (ESG) nell’intero processo d’investimento.

Il fondo si basa sulle capacità di diversi gestori di portafogli azionari attivi, ciascuno dei quali è responsabile di uno dei quattro temi di investimento. I gestori di portafogli al lancio – Allianz Global Investors, Pictet Asset Management, Polar Capital e Robeco – saranno valutati singolarmente con parametri di riferimento rispetto a un indice tematico specifico MSCI. L’universo d’investimento è composto da azioni di società small, medium e large cap dei mercati sviluppati ed emergenti di tutto il mondo.

Questo è il quarto fondo con approccio tematico lanciato da UBS GWM, dopo i fondi Digital Transformation Dynamic, Digital Transformation Themes e Future of Humans messi a disposizione degli investitori nel 2020. Ad oggi, questi tre fondi sono riusciti a raccogliere complessivamente un patrimonio gestito di oltre 2,6 miliardi di dollari USA.

Bruno Marxer, Head of Global Investment Management di UBS Global Wealth Management, ha dichiarato: “In un contesto di rendimenti obbligazionari crescenti e di maggiore volatilità, crediamo vi siano opportunità per gli investitori che hanno il desiderio investire nella crescita strutturale. Questo fondo consente a noi e ai nostri clienti di sfruttare la potenza degli investimenti proteggendo il pianeta per le generazioni future e acquisendo esposizione ai settori destinati a segnare il percorso. Gli investitori dovrebbero considerare di inserire questo fondo in un portafoglio diversificato a lungo termine.”

UBS è stato il primo grande istituto finanziario globale a scegliere gli investimenti sostenibili come soluzione privilegiata per i clienti privati che investono in tutto il mondo; ad aprile 2021 ha annunciato standard ambientali più rigorosi e una roadmap dettagliata per arrivare ad azzerare le emissioni di gas serra entro il 2050. Il fondo Future of Earth traduce l’ambizione della banca di offrire nuove opportunità di investimento sostenibile e renderle immediatamente disponibili ai clienti con la soluzione di mandato Manage SI di UBS GWM o nell’ambito della gamma di prodotti di consulenza.

Il fondo Multi Managers Access II – Future of Earth è disponibile in Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Germania, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito.

Fonte: AdvisorWorld.it

Articoli Simili

NN IP : Impatto positivo nel 2020 risparmiate 543 milioni di tonnellate di emissioni di CO2

Redazione

Capital Group: Dai combustibili fossili alle energie rinnovabili

Redazione

LGIM torna a fare pressione sulle aziende perché siano più responsabili sul clima e raggiungano le zero emissioni nette

Redazione