AdvisorWorld.it
S&P Dow Jones Indices

S&P SPIVA Europe Scorecard

S&P SPIVA Europe Scorecard: Nei primi sei mesi del 2020, Il rendimento del 45% dei fondi italiani d’investimento a capitale proprio gestiti in maniera attiva è stato sotto il benchmark di riferimento


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Per il periodo che termina il 30 giugno 2020, lo scorecard mostra:

    Fondi di investimento italiani a capitale proprio: Nei primi sei mesi del 2020, il rendimenti del 45% dei fondi italiani d’investimento a capitale proprio gestiti in maniera attiva è stato sotto il riferimento S&P Italy BMI. Sul periodo annuale il rendimento del 68% è stato sotto la soglia di riferimento e sulla finestra decennale il 71% non ha superato il riferimento.

        I fondi attivi che hanno investito in fondi a capitale proprio italiani hanno ottenuto un rendimento medio ponderato del 2,2% sotto il S&P Italy BMI in un anno e lo 0,05% sotto il S&P Italy BMI annualizzato in dieci anni. Il ritorno medio ponderato indica il rendimento dell’investitore medio e mitiga l’influenza dei fondi più piccoli.

Uno dei temi più comuni nel dibattito “Attivo vs passivo” è che le gestioni attive potrebbero investire con meno rischio rispetto ai loro riferimenti, per la prima volta dello SPIVA Europe, è stato introdotto il rapporto per il Risk-Adjusted Fund Underperformance. I risultati con calibrazione del rischio mostrano che:

    Sul breve/medio periodo di tre anni, il 75% dei fondi d’investimento Europei a capitale proprio hanno avuto un profitto con calibrazione del rischio peggiore, rispetto al S&P Europe 350.

    Sul lungo periodo di 10 anni, l’88% dei fondi d’investimento Europei a capitale proprio hanno avuto un profitto con calibrazione del rischio peggiore, rispetto al S&P Europe 350.

Andrew Innes, EMEA Head, Global Research and Design, commenta: “Dopo aver visto che il S&P Europe 350 ha subito i più alti livelli di volatilità dalla crisi finanziaria del 2008 e il più grande ritiro di fondi degli ultimi 20 anni, la credenza che la volatilità del mercato debba creare opportunità estese per le gestioni attive, è ancora tutta da dimostrare.. Nei primi sei mesi del 2020, il rendimento del 42% dei fondi d’investimento denominati Europe Equity funds, è stato sotto la soglia S&P Europe 350. Questo sale al 49% in 12 e 87% su 10 anni.”

    Fondi di investimento europei a capitale proprio: Sul periodo di un anno, il rendimento del 49% dei fondi d’investimento paneuropei è stato sotto il riferimento S&P Europe 350. Questo numero rappresenta il 73% e l’87% su un orizzonte temporale di cinque e dieci anni.

    Fondi di investimento US a capitale proprio: Sul periodo di un anno, il rendimento del 61% dei fondi d’investimento US è stato sotto il l riferimento S&P 500. Questo aumenta dal 90% al 95% su un orizzonte di 5 e 10 anni.

    Fondi di investimento globali a capitale proprio: Sul periodo di un anno, il rendimento del 53% dei fondi d’investimento globali è stato sotto il riferimento S&P Global 1200. Questo aumenta dal 91% al 98% su un orizzonte di 5 e 10 anni.

    Fondi dei mercati emergenti: Sul periodo di un anno, il rendimento del 61% dei fondi d’investimento euro-denominati dei Mercati emergenti è stato sotto il riferimento S&P/IFCI. Questo aumenta fino all’85% e al 96% su un orizzonte rispettivamente di 5 e 10 anni.

Fonte: AdvisorWorld.it

Articoli Simili

Banca Generali Raccolta a marzo 2021

Redazione

NN IP, tre strategie ottengono la Certificazione di conformità alle linee guida della CEI

Redazione

Arca chiude il 2020 con un utile netto a € 56,7 milioni (+35% a/a)

Redazione