AdvisorWorld.it
Harrison Peter Schroders

Schroders Plc – Risultati 2020: AuM sui nuovi massimi a £574,4 miliardi, in aumento del 15%

Schroders Plc ha chiuso il 2020 riportando una crescita del 15% del patrimonio gestito, attestatosi nel periodo sui nuovi massimi a 574,4 miliardi di sterline (€641,7 miliardi/$785,1 miliardi), rispetto ai 500,2 miliardi del 2019.


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Peter Harrison, Group Chief Executive, Schroders


I ricavi netti sono aumentati del 3% a 2.179,2 milioni di sterline, rispetto ai 2.124,8 milioni di sterline del 2019. In aumento anche gli utili ante imposte e voci straordinarie, risultati pari a 702,3 milioni di sterline, rispetto ai 701,2 milioni di sterline del 2019. Per quanto riguarda le performance, al 31 dicembre 2020 il 72% degli asset in gestione ha sovraperformato su un orizzonte temporale di tre anni, percentuale che sale all’81% sui cinque anni1. Infine, il dividendo finale è rimasto invariato rispetto al 2019 a 79 centesimi di sterlina per azione.

Peter Harrison, Group Chief Executive, Schroders, ha commentato: “La solidità della nostra performance di investimento dimostra i benefici della gestione attiva e la nostra capacità di ottenere ottimi risultati per i clienti. Desidero ringraziare i nostri dipendenti per il loro lavoro e il continuo impegno verso i nostri clienti, che ci ha permesso di mettere a segno una solida performance finanziaria nel 2020 nonostante il contesto impegnativo.

Il patrimonio in gestione è aumentato del 15%, attestandosi su nuovi massimi a £574,4 miliardi. Abbiamo generato £42,5 miliardi di afflussi netti, con una forte domanda per i nostri business di Private Assets, Wealth Management e Solutions. Queste aree a crescita elevata ora rappresentano il 54% dei nostri asset in gestione. La nostra diversificazione geografica è proseguita, con il nostro business negli Stati Uniti che ha superato il traguardo dei $100 miliardi di asset in gestione. Abbiamo anche continuato a espanderci in Asia grazie alla nostra crescente rete di partnership, che ha dato un forte contributo al Gruppo nel 2020.

Sono fiero dei nostri continui progressi nel costruire una posizione di leadership nella sostenibilità e nell’impact investing. Oggi integriamo i fattori ESG nel nostro processo decisionale in tutti i nostri investimenti: in questo modo abbiamo mantenuto l’impegno che ci eravamo assunti nel 2019. La de-carbonizzazione è un problema cruciale e siamo attenti a supportare le aziende nella transizione verso le emissioni zero.

Siamo fiduciosi che il nostro modello di business diversificato continuerà a generare valore per tutti i nostri stakeholder”.

Fonte: AdvisorWorld.it

Articoli Simili

Conio Prime: servizio personalizzato per acquistare bitcoin senza limiti

Redazione

Osservatorio sulle partite IVA Sintesi dell’aggiornamento del terzo trimestre 2021

Redazione

UniCredit cede l’intera partecipazione in Yapı ve Kredi Bankası A.Ş.

Redazione