AdvisorWorld.it
Ronchi Cristiano Savills IM

Savills IM raggiunge record di masse gestite

Savills IM, nel 2019 concluse operazioni per 3,5 miliardi, con una forte spinta nella logistica europea. La società ha raggiunto il suo record storico in termini di valore degli asset gestiti, pari oggi a circa 20,75 miliardi di euro….

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Cristiano Ronchi, Managing Director per l’Italia Savills IM


Savills Investment Management (Savills IM), gestore internazionale di investimenti immobiliari, ha effettuato nel 2019 un volume di transazioni pari a 3,5 miliardi di euro, di cui 3 miliardi di euro in Europa e circa 500 milioni in Asia.

Le operazioni in acquisto hanno pesato per 2,2 miliardi di euro mentre le vendite sono state pari a 1,3 miliardi di euro. La società ha raggiunto il suo record storico in termini di masse gestite, raggiungendo la cifra di 20,75 miliardi di euro.

Nel 2019, Savills IM ha portato a termine 81 operazioni in 16 paesi diversi ed in tutti i principali settori; di particolare rilievo le acquisizioni di immobili logistici, in Germania, Polonia, Francia e Olanda per un controvalore di  1,3 miliardi di euro.

Il 2019 ha poi visto  il lancio della terza generazione del fondo logistico European Logistics Fund 3 (ELF 3), avvenuta a settembre, con cui Savills IM prosegue il suo programma di investimenti in centri di distribuzione  e last mile moderni e di alta qualità. Il fondo ha già raccolto impegni di investimento per oltre 160 milioni di euro.

Nel settore uffici si segnalano importanti acquisizioni a Dublino, Monaco di Baviera, Milano e Roma.

 “L’attività e i risultati ottenuti nel 2019 confermano il ruolo di primissimo piano di Savills Investment Management nel contesto europeo” dichiara Cristiano Ronchi, Managing Director per l’Italia.

“Nell’anno appena concluso, abbiamo completato, in Italia, transazioni, in acquisto ed in vendita, per più di 900 milioni tra cui 3 importanti single asset deals a Roma e Milano di importo superiore a 100 milioni ciascuno.

Tale attività ci ha permesso di raggiungere una massa gestita di immobili superiore ai 3 miliardi di euro.”

 “Questi risultati,” prosegue Ronchi, “confermano l’assoluta rilevanza dell’Italia nel contesto del gruppo. Anche il 2020 riteniamo sarà un altro anno di crescita, soprattutto nei settori della logistica, degli uffici e del residenziale specializzato.”

Kiran Patel, Global CIO e Deputy Global CEO di Savills IM, commenta:

 “I mercati globali del real estate hanno di fronte diverse sfide. In pochi mettono in dubbio che si stia avvicinando il picco del ciclo degli affitti, e i rendimenti sono bassi, soprattutto rispetto al passato. Gli spazi vacant sono limitati, e l’offerta di nuovi progetti di sviluppo è nella maggior parte dei mercati piuttosto modesta.”

 “Detto ciò, lo scenario dei tassi di interesse bassi nel lungo termine rende favorevole gli investimenti nell’asset class real estate.”

 “Ci sono differenze, anche significative, tra i vari paesi e i diversi settori, i mercati immobiliari presentano al momento inefficienze che possono rappresentare buone opportunità di investimento.

Come Savills IM riteniamo che per sfruttare al meglio queste inefficienze sia necessaria una profonda comprensione dei mercati locali e una forte presenza sul territorio, ed è questo il motivo per cui continuiamo a far crescere la nostra struttura di 17 uffici sparsi in 13 paesi.”

Fonte: AdvisorWorld.it

Articoli Simili

DWS La strategia SDG supera il miliardo di euro di asset under management

Redazione

Unicredit: Jean Pierre Mustier si ritirerà dal ruolo di amministratore delegato

Redazione

Credem: la BCE mantiene il livello minimo di capitale richiesto al valore più basso tra le maggiori banche italiane

Redazione