AdvisorWorld.it

Protocollo d’intesa fra Mef, Banca d’Italia e Consob sulle vendite allo scoperto di titoli di stato

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, la Banca d’Italia e la Consob hanno firmato il protocollo d’intesa previsto dall’art. 4-ter del Tuf in attuazione del Regolamento Ue n. 236/2012 sulle vendite allo scoperto e taluni aspetti dei cds.…


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente 


L’art. 4-ter del Tuf ha infatti di recente designato Banca d’Italia e Consob quali autorità competenti per l’esercizio dei poteri “ordinari” previsti dal Regolamento con riferimento alle vendite allo scoperto su titoli di Stato (ad es. ricezione delle notifiche da parte dei market maker e operatori principali e ricezione delle segnalazioni di posizioni nette corte sul debito sovrano). Il Ministero dell’Economia e delle Finanze è stato invece designato quale autorità competente per l’esercizio dei poteri “straordinari” previsti dal Regolamento (ad es. divieto di assumere posizioni nette corte sul debito sovrano; rimozione del divieto di vendite allo scoperto nude su titoli di Stato), ed esercita tali poteri su proposta della Banca d’Italia, sentita la Consob.

Il protocollo stabilisce le modalità della cooperazione e del reciproco scambio di informazioni al fine di coordinare l’esercizio dei poteri ordinari e di quelli straordinari previsti dal Regolamento relativamente ai titoli di Stato e ai cds su emittenti sovrani.

Il Protocollo è pubblicato sui siti internet delle tre autorità.

Fonte: AdvisorWorld 

Articoli Simili

Valute virtuali: in consultazione pubblica lo schema di decreto per censire il fenomeno

Falco64

I gestori esprimono le loro preoccupazioni in merito agli obblighi informativi e di rendicontazione richiesti da Solvency II

Falco64

Il nuovo procedimento sanzionatorio della Consob in vigore dal 10 marzo

Falco64