AdvisorWorld.it
Torcellan Claudio Oliver Wyman Lehman Brothers

Lehman Brothers: cosa è cambiato in questi 10 anni, e cosa cambierà in futuro

Lehman Brothers. A 10 anni dal default di Lehman Brothers l’industria del corporate e investment banking ha subito radicali mutamenti a causa di regolamentazioni molto più stringenti sul capitale,…..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Commento di Claudio Torcellan, partner nella practice Corporate & Institutional Banking di Oliver Wyman


sulla liquidità, sulla condotta di business e la tutela dei clienti e sulla risolvibilità in caso di crisi.

Gli economics dell’industria sono mutati di conseguenza:

    C’è stata una strutturale riduzione dei ricavi, passati da 290 a 240 miliardi di dollari.

    I ricavi di capital markets sono passati da 220 a 170 miliardi di dollari, ed al loro interno quelli del trading passati da 65 a 15 miliardi di dollari.

    Allo stesso tempo abbiamo assistito ad una una riduzione dei costi, che sono passati in questi anni da 195 a 150 miliardi di dollari

    È quasi raddoppiato il capitale necessario per sostenere il business, con la discesa del ROE da oltre il 20% all’11%.

I vincitori in tale nuovo mondo sono le grandi banche universali globali come JPM, la buy side (ovvero gli asset manager), le borse e le infrastrutture di mercato.

    Da un punto di vista geografico, le banche americane hanno guadagnato importanti quote di mercato in Europa, passando dal 40 al 50%

    Tra i dominanti dell’altra era, ossia le banche di investimento con forte componente di capital markets trading,

solo quelle che hanno saputo riposizionare il core business lontano dal trading e dal fixed income e riposizionarsi sul wealth management e sul digitale sono riuscite a mantenere le posizioni

Guardando in avanti, la scala e le capacità di investimento sul digitale diventano sempre più importanti a fronte di crescita ancora debole,

margini compressi per impatto delle nuove tecnologie ed elevata volatilità macro e politica.

Le banche di investimento italiane presentano dimensioni inferiori a quelle europee e mettono in campo un minor investimento sul digitale.

La crescente necessità di scala per investire in nuove tecnologie digitali pone pertanto dei rischi prospettici di sostenibilità del modello di business.

A fronte della Brexit e della crescente perdita di quote di mercato a favore delle banche di investimento americane si potrebbe assistere

ad un processo di consolidamento cross border che non ci vedrebbe favoriti.

Fonte: AdvisorWorld.it

Articoli Simili

GAM: Test Trace Treat e…

Redazione

Generali Investments – Titoli Ciclici e Value per beneficiare della costante ripresa nel 2021

Redazione

Capital Group: La nuova era della riglobalizzazione

Redazione