AdvisorWorld.it
La Financière de l'Echiquier

La Financière de l’Echiquier – ESG a prova di crisi

La Financière de l’Échiquier (LFDE) pubblica la versione aggiornata del suo studio “SRI & Performance” by LFDE  sulla compatibilità tra SRI e performance borsistica …


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Come dimostrato da questo studio all’inizio del 2019, il tenere conto dei criteri Ambientali, Sociali e di Governance (ESG) supporta la performance nel tempo.

L’edizione aggiornata al 31.03.2020 rivela la resilienza delle aziende con i migliori profili ESG. A un anno di distanza, la sovraperformance dei migliori profili ESG si è rafforzata durante la crisi:

  • Dal 01.01.2010 al 31.03.2020, il portafoglio dei migliori profili ESG genera una performance pari a 3,8 volte quella dei profili ESG peggiori. Questo divario, pari a 2,6 volte a fine 2019, si è notevolmente accentuato.
  • Il rapporto rischio/rendimento è rimasto stabile.
  • Come nel 2019, lo studio rafforza la nostra estrema cautela di fronte a governance scadenti; il portafoglio con i punteggi di Governance peggiori ha infatti generato la peggior performance a 10 anni (+126%).

«Il nostro studio conferma la sovraperformance delle aziende con profili ESG ottimi in tutte le configurazioni di mercato. I risultati dimostrano anche che una buona gestione dei rischi extrafinanziari è un’ottima risorsa, soprattutto in tempi di crisi.» ha dichiarato Sonia Fasolo, gestore SRI.

Fonte: AdvisorWorld.it

Articoli Simili

Aberdeen SI: ESG: quanta strada ha fatto la Cina

Redazione

Raiffeisen C.M.: Il traffico aereo e i criteri ESG

Redazione

Schroders: Covid-19 e la transizione energetica

Redazione