AdvisorWorld.it

iShares lancia la campagna “Due Diligence” per gli investitori

BELLINGERI

La guida alla Due Diligence fornisce un quadro di domande opportune prima dell’investimento in ETP…


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da IFAWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente 
A seguito delle recenti proposte di BlackRock per riformare e promuovere il mercato ETF, iShares – la piattaforma di Exchange Traded Funds (ETF) di BlackRock, Inc. (NYSE: BLK) – ha lanciato oggi un’iniziativa a livello europeo volta a supportare gli investitori professionali nel processo di valutazione e selezione dei Exchange Traded Product (ETP)

La notevole crescita degli ETP, sia in termini di asset che di prodotti, ha sollevato richieste di una maggiore trasparenza e di standard di servizio più elevati da parte degli investitori e delle Autorità di Vigilanza. La campagna “Due Diligence” di iShares è stata sviluppata per rispondere alle sfide che gli investitori europei si trovano ad affrontare quando analizzano le diverse gamme di ETP disponibili. Come parte di questa iniziativa, iShares propone un nuovo sistema di classificazione per gli ETF basato su tre tipi categorie: ETF, ETN/ ETC ed ETI. In particolare, iShares evidenzia la necessità di una chiara etichettatura che permetta di distinguere gli ETF a replica fisica da quelli a replica sintetica; e che il termine ETC venga riservato ai prodotti su commodity con sottostanti fisici.

La campagna “Due Diligence” stabilisce un quadro di riferimento preciso e coerente utile agli investitori professionali nel valutare e capire il rischio strutturale del prodotto, oltre a quello di mercato. Tale quadro consta di sei criteri chiave che devono essere analizzati prima di investire in qualsiasi ETP tra cui: struttura, fiscalità, rendimento, negoziazione e valorizzazione, costo totale associato al prodotto e attività di prestito titoli.

Tutto sta nel porsi le domande giuste. Il quadro di riferimento fornisce un elenco di domande a cui gli investitori dovrebbero trovare risposta per raffrontare dettagliatamente le varie strutture di prodotto individuate nelle nuove classificazioni proposte da iShares. Nella guida “Due Diligence” le quattro fasi del processo decisionale, si articolano in sei capitoli che coprono esaustivamente i summenzionati criteri chiave illustrati con case study concrete.

iShares terrà incontri con i clienti in tutta Europa per illustrare il quadro Due Diligence e che cosa significa per i clienti.

Così commenta, Joe Linhares, Responsabile per la regione EMEA di iShares: “Come con ogni prodotto di investimento, gli investitori devono essere sicuri che gli ETP che acquistano siano per loro idonei e diano loro esattamente l’esposizione a cui mirano. Il nostro quadro di Due Diligence, fondato intorno a sei criteri chiave, consente di implementare un processo metodico e coerente che è studiato per aiutare gli investitori a capire sia il rischio strutturale che quello di mercato, risultanti in un migliore risultato di investimento”.

“Abbiamo recentemente proposto una serie di riforme regolatorie e raccomandazioni per l’industria, che includevano la creazione di standard globali sulle modalità di etichettatura e classificazione di ETF, ETN e ETC. La nostra campagna di Due Diligence è una fase successiva logica e complementare focalizzata a supportare gli investitori nel prendere decisioni di investimento consapevoli e appropriate.”

Emanuele Bellingeri, Responsabile per l’Italia di iShares, ha commentato: “Il numero crescente di prodotti ETP in Italia e in Europa offre agli investitori molte nuove opportunità, ma accresce la sfida nel trovare il veicolo di investimento ottimale. Questo quadro formalizzato da iShares per analizzare e valutare diversi prodotti di diversi emittenti è una iniziativa eccellente e aiuterà a migliorare la fiducia negli ETP.”

Fonte: IFAWorld – iShares

Articoli Simili

IWBank Private Investments: nuovo importante reclutamento

Falco64

Allfunds e BNP Paribas annunciano una partnership strategica

Falco64

Raiffeisen C.M. e MDOTM insieme

Falco64