AdvisorWorld.it
iM Global Partner iMGP

iM Global Partner : Aziende di software investimento più sicuro dei beni di consumo

iM Global Partner : Ecco perché le aziende di software potrebbe essere un investimento più sicuro dei beni di consumo


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Analisi di Polen Capital (società partner di iM Global Partner)


In Polen Capital, cerchiamo prima di tutto di preservare e poi di far crescere il capitale dei nostri clienti. Pertanto, i nostri portafogli hanno un’allocazione a quelle che definiamo attività di “sicurezza”. Definiamo “di sicurezza” le attività che consideriamo meno influenzate dalle condizioni economiche e che offrono una crescita stabile degli utili. Pertanto, i loro prezzi azionari sono generalmente più resistenti in caso di ribassi del mercato, secondo la nostra esperienza.

Storicamente, abbiamo spesso trovato questi investimenti sicuri nei classici settori a prova di crisi, come i beni di prima necessità. Tuttavia, più recentemente, le aziende di software con licenza sembrano assumere le stesse caratteristiche di “sicurezza”, ma con una crescita probabilmente più sostenibile. Nel frattempo, le aziende di beni di consumo hanno sperimentato una crescita più lenta e una maggiore concorrenza. Potrebbero, infatti, offrire meno garanzie rispetto agli anni passati.

Il tradizionale modello di business del software si è evoluto significativamente verso un modello basato sull’abbonamento, che, per alcune aziende, ha portato a un’economia di business più forte e alla resilienza.

Crediamo che le aziende di software siano diventate ancora più determinanti per i loro clienti, sia a livello professionale che personale, soprattutto in un ambiente digital-first accelerato.

Le società di software selezionate potrebbero offrire stabilità e protezione del capitale durante ambienti di mercato difficili e livelli potenzialmente più elevati di crescita sostenibile.

Molte aziende di software mostrano stabilità nelle entrate, nei guadagni e nei flussi di cassa liberi dopo una transizione a un modello di entrate ricorrenti, come Adobe.

Nel frattempo, la crescita è stata più difficile da ottenere per le aziende attive nei beni di consumo.

E le etichette che possono contare sull’appoggio di private equity cercano di erodere il fossato competitivo rispetto a grandi marchi affermati nel settore.

Sulla base di quelle che consideriamo caratteristiche di una azienda “sicura”, crediamo che selezionate aziende produttrici di software nell’attuale contesto offrano più garanzie di quelle operanti nel settore dei beni di consumo, rendendole investimenti attrattivi che potenzialmente offrono una garanzia e allo stesso tempo prospettive di crescita attraenti e sostenibili.

Fonte: AdvisorWorld.it

Articoli Simili

GAM: Profumi e balocchi… al Salone del Risparmio

Redazione

Columbia Threadneedle: la variante Delta rallenta la ripresa economica

Redazione

Federated Hermes: è troppo presto per definire ribassisti i mercati

Redazione