AdvisorWorld.it

H – La ripresa mondiale continua a ricalcare quella degli anni 70

7 SOLDI

Alcuni commentatori che credono in un nuovo ciclo negativo, sostengono che l’economia mondiale non si è ancora ripresa dalla recessione del 2008-2009. E’ chiaro che questo è del tutto falso. L’indicatore della produzione industriale mondiale che….

Commento a cura Simon Ward, Chief Economist di Henderson Global Investors


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da IFAWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.

Clicca qui per iscriverti gratuitamente


comprende i paesi G7 e le 7 maggiori economie dei paesi emergenti (cosiddetti paesi ‘E7’) a luglio ha superato del 4% il valore massimo registrato prima della recessione.

E’ un fatto che la produzione industriale dei G7 sia ancora dell’8% inferiore al valore massimo registrato prima della recessione, pur avendo recuperato il 15% rispetto al valore minimo toccato a inizio 2009. Tuttavia, questo andamento ‘al di sotto-alla pari’ riflette più che altro la crescente importanza dei paesi emergenti in termini di produzione e domanda piuttosto che la debolezza dell’economia mondiale. La produzione industriale dei paesi E7 è cresciuta del 36% da inizio 2009 ed è superiore del 23% rispetto al valore massimo registrato prima della recessione.

Negli ultimi due anni abbiamo paragonato il recente ciclo economico alla recessione del 1974-75 e alla successiva ripresa. A metà degli anni ‘70 la produzione industriale dei G7 era scesa del 12%, dinamica simile al calo del 14% registrato dalla produzione durante la recente recessione dai paesi G7 e E7 (negli anni ‘70 erano le economie dei G7 a dominare il mondo capitalistico, mentre gli E7 avevano economie poco sviluppate e isolate rispetto al resto del mondo). Nei due anni successivi al punto più basso della recessione di metà anni ‘70  – ovvero tra maggio 1975 e maggio 1977 – la produzione dei G7 crebbe del 16%, dato che può essere confrontato con la crescita pari al 21% registrata nel periodo febbraio 2009-febbraio 2011 dai paesi  G7 e E7.

Anche la perdita di slancio dell’economia mondiale degli ultimi tempi ricorda quella degli anni ‘70, come si evince dal grafico in allegato che riporta l’andamento della crescita della produzione industriale nei due periodi a confronto. L’andamento dei due cicli è simile e indica che non ci sarà un’altra recessione mondiale e che la debolezza della produzione andrà scemando a fine 2011, prima della ripresa nel 2012. E’ interessante notare che tale scenario è anche suggerito da una più forte espansione della liquidità primaria nei paesi G7 a partire dalla primavera.

Fonte: IFAWorld – Henderson Global Investors


Disclamer

This document is intended solely for the use of professionals, defined as Eligible Counterparties or Professional Clients, and is not for general public distribution.

This document has been produced based on Henderson Global Investors’ research and analysis. The information is made available to clients only incidentally. Unless otherwise indicated, the source for all data is Henderson Global Investors. Any reference to individual companies is purely for the purpose of illustration and should not be construed as a recommendation to buy or sell or advice in relation to investment, legal or tax matters. Please remember that past performance is not a guide to future performance. The value of an investment and the income from it can fall as well as rise as a result of market and currency fluctuations and you may not get back the amount originally invested. Tax assumptions may change if the law changes, and the value of tax relief will depend upon individual circumstances.

Issued in the UK by Henderson Global Investors. Henderson Global Investors is the name under which Henderson Global Investors Limited (reg. no. 906355), Henderson Fund Management Limited (reg. no. 2607112), Henderson Investment Funds Limited (reg. no. 2678531), Henderson Investment Management Limited (reg. no. 1795354), Henderson

Alternative Investment Advisor Limited (reg. no. 962757), Henderson Equity Partners Limited (reg. no.2606646), (each incorporated and registered in England and Wales with registered office at 201 Bishopsgate, London EC2M 3AE), Gartmore Investment Limited (reg. no. 1508030), Gartmore Fund Managers Limited (reg. no. 1137353), (each incorporated and registered in England and Wales with registered office at 201 Bishopsgate, London EC2M 3AE) are authorised and regulated by the Financial Services Authority to provide investment products and services.

Articoli Simili

Candriam: Mercati azionari nel prossimo semestre

Falco64

UBP: Oro, un futuro brillante grazie alle banche centrali

Falco64

DPAM : Lo stile “value” tornerà di nuovo di moda?

Falco64