AdvisorWorld.it
Generali Investments

Generali Investments – Il rendimento azionario offre ancora un buon premio rispetto al rendimento reale obbligazionario

Generali Investments : L’attuale gap nel rendimento del CAPE (PE aggiustato per il ciclo degli utili) indica ancora buoni rendimenti azionari rispetto al rendimento reale dei titoli obbligazionari a 10 anni.

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Michele Morganti, Senior Equity Strategist di Generali Investments


Il CAPE assume a numeratore il valore corrente dell’indice azionario (Prezzo) e a denominatore una media degli utili deflazionati a 10 anni. Il rapporto inverso (1/CAPE) esprime il rendimento del CAPE (equity yield o rendimento dell’azionario). Da questo viene sottratto il rendimento reale obbligazionario per ottenere il rendimento differenziale netto dell’azionario (excess CAPE yield o ECY). Attualmente, l’ECY è superiore – quindi più attraente – rispetto a quelli registrati prima della crisi del mercato nel 2000, 2008 e 2018.

Di conseguenza, l’azionario offre ancora valore rispetto alle obbligazioni. Ciò vuol dire che non ci sono rischi? Certamente no. La ripresa economica è già iniziata da un pò e, nonostante il PIL abbia ancora margini di crescita al di sopra del potenziale, gli indicatori di fiducia potrebbero essere prossimi al picco ciclico. La Fed sta lentamente mutando la propria posizione e molto probabilmente sia lo stimolo fiscale che quello monetario hanno già conosciuto la loro massima espansione.

Inoltre, l’aumento dell’inflazione e i rendimenti reali che prevediamo in salita, molto probabilmente porteranno ad una certa riduzione dei price-earnings (PE). Nell’insieme, stiamo diventando più cauti sull’equity e adottiamo un’allocazione settoriale più difensiva, pur mantenendo però una posizione di sovrappeso sull’equity. Infatti, la crescita degli utili è molto robusta e, grazie all’aumento nell’utilizzo della capacità degli impianti industriali, le aziende potranno raggiungere margini più elevati nonostante i maggiori costi di input.

Fonte: AdvisorWorld

Articoli Simili

La Financiere de l’Echiquier – Mercati azionari, testa a testa tra indici Value e Growth

Redazione

GAM: Falling Leaves

Redazione

IG: Quale futuro per MPS ?

Redazione