AdvisorWorld.it
Peters Simon eToro

eToro : Cripto, investitori italiani si affollano su Cardano

eToro : I dati forniti da eToro dimostrano che gli investitori individuali italiani hanno mantenuto la fiducia nei crypto-asset nonostante la volatilità degli ultimi mesi.

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Simon Peters, crypto market analyst di eToro


  • Bitcoin si conferma cripto-asset più popolare su eToro, ma la crescita rallenta
  • Nell’ultimo trimestre, le posizioni su Cardano sono aumentate del 20%, portando l’asset in seconda posizione
  • Picco di interesse per i coins minori come Algorand, Polygon e Basic Attention Token che mettono a segno fortissimi aumenti nel numero di investitori

I numeri del terzo trimestre confermano Bitcoin in cime alle scelte degli utenti registrati alla piattaforma multi-asset in Italia, mentre Cardano, grazie ad un aumento delle posizioni del 20% trimestre su trimestre, scalza Ethereum dal secondo posto (+1%).

Nonostante Bitcoin mantenga la maggiore capitalizzazione di mercato, i ritmi di crescita dell’asset nei portafogli degli investitori si sono rivelati alquanto stagnanti. Analogamente a quanto è accaduto in Paesi come il Regno Unito e la Germania, infatti, il tasso di crescita di Bitcoin nei portafogli degli utenti italiani della piattaforma è stata solo del 5% nel terzo trimestre dell’anno.

Simon Peters, crypto market analyst di eToro, ha così commentato: “L’ultimo trimestre ha visto profondi cambiamenti nel mondo crypto. Siamo passati da una vera corsa al rialzo a un mercato un po’ più circospetto, con sviluppi, come la recente decisione della Cina di vietare le transazioni in crypto, che hanno generato un po’ di incertezza. In ogni caso, ci sono state anche notizie importanti come l’hardfork Alonzo di Cardano e il London upgrade di Ethereum, che hanno aggiunto funzioni e scalabilità ad entrambi i network – il che ha significato qualche mese di attività intensa tanto per gli sviluppatori che per gli investitori.”

Dogecoin perde una posizione e scende al quarto posto. Confermati invece XRP, TRON e IOTA rispettivamente al quinto, sesto e settimo posto.

Peters ha aggiunto: “E’ interessante vedere come si muova la domanda. Sia Ada che ETH hanno registrato degli upgrade del network, ma per uno la domanda è aumentata, per l’altro non in pari misura. Il trend più importante si svolge al di fuori delle prime cinque, con i coin meno conosciuti che registrano la crescita maggiore visto che gli investitori sono alla ricerca di valore.”

I maggiori movimenti del terzo trimestre riguardano Algorand (869%), Polygon (470%) e Basic Attention Token (359%) con gli investitori italiani alla ricerca del nuovo bitcoin. I nuovi alt-coin aggiunti alla piattaforma hanno visto una forte domanda, con  Shiba Inu che debutta al quindicesimo posto, Enjin al ventiseiesimo e Maker al ventinovesimo.

 “Benché la maggior parte dei titoli della stampa continui a concentrarsi su BTC, ETH e ADA, i movimenti maggiori di fatto li vediamo sui coin meno noti. Alcuni investitori ritengono che tenere token o coin interi darà risultati migliori che possedere una frazione di Bitcoin – spingendoli a fare ricerche su asset simili quali Polygon or Algorand. In sostanza, l’universo crypto si sta espandendo a velocità crescente con sempre più coin, token e casi d’uso che continuano a venire alla luce. Sebbene una parte degli investitori sceglierà di rimanere fedele ai crypto-asset maggiori e più consolidati, non ho dubbi sul fatto che ne vedremo sempre più in futuro attenti a diversificare il portafoglio con alt-coin”, ha concluso Peters.

Fonte: advisorWorld.it

Articoli Simili

Bain & Company – Da clientela Affluent 150 miliardi di euro per il Paese

Redazione

Conio Prime: servizio personalizzato per acquistare bitcoin senza limiti

Redazione

Osservatorio sulle partite IVA Sintesi dell’aggiornamento del terzo trimestre 2021

Redazione