AdvisorWorld.it
Image default

Due Certificati a Leva Fissa x7 sul FTSE MIB di Societe Generale diventano open end

Due Certificati a Leva Fissa x7 sul FTSE MIB di Societe Generale diventano open end. La modifica non ha alcun impatto sul prezzo degli strumenti e gli investitori potranno continuare a negoziarli beneficiando della loro significativa liquidità: da tempo sono i prodotti più scambiati del mercato SeDeX…

Marcello Chelli, Co-Head Public Distribution di Societe Generale in Italia


I due Certificati su FTSE MIB a Leva Fissa giornaliera Long +7x (ISIN DE000SG2QNT6) e Short -7x (ISIN DE000SG2QNU4) di Societe Generale diventeranno i primi certificati a leva fissa Open End (senza scadenza predeterminata) quotati in Italia.

In tal senso hanno, infatti, deliberato le assemblee straordinarie dei detentori chiamate a decidere in merito ad alcune modifiche dei due prodotti.

La modifica, che sarà efficace a partire dal 19 novembre 2018, non ha impatto sul prezzo dei prodotti e consente di continuare a negoziarli anche dopo la scadenza originaria, che era fissata per il 21/12/2018.

Gli investitori che comunque non fossero interessati a detenerli in portafoglio dopo questa data, potranno venderli sul mercato (dove Societe Generale fornisce liquidità come Market Maker) oppure richiederne il rimborso anticipato (come previsto dalle nuove Condizioni Definitive

I due certificati sono i prodotti più scambiati sul SeDeX in termini sia di numero di contratti sia di controvalore e contribuiscono significativamente alla leadership di Societe Generale nel segmento dei certificati a leva fissa: al riguardo, la quota di mercato del player francese è del 65,8% per controvalore, pari a circa 5,65 miliardi di Euro (fonte: Borsa Italiana, dato riferito al periodo 01/01 – 03/10/2018).

Marcello Chelli, Co-Head Public Distribution di Societe Generale in Italia, ha commentato: “Questa modifica offre concreti vantaggi agli investitori che potranno continuare a beneficiare della consistente liquidità di tali strumenti, grazie all’operatività sia dei market maker3 (Societe Generale, Banca Sella Holding e Flow Traders) sia di una significativa platea di investitori retail e professionali”.

Gli SG Certificate a Leva Fissa replicano indicativamente (al lordo di costi, imposte ed altri oneri) la performance giornaliera dell’asset class di riferimento moltiplicata per la leva fissa positiva o negativa.

La Leva Fissa viene ricalcolata ogni giorno ed è valida solo intraday e non per periodi di tempo superiori al giorno (c.d. compounding effect).

Questi certificati sono quotati su Borsa Italiana (SeDeX) con liquidità fornita da Societe Generale.

I Certificati a Leva Fissa non prevedono la protezione del capitale e possono esporre ad una perdita massima pari al capitale investito.

Questi prodotti sono a complessità molto elevata, altamente speculativi e presuppongono un orizzonte temporale di breve termine. Il loro prezzo può aumentare o diminuire considerevolmente nel tempo.

I Certificate qui citati sono emessi da SG Issuer con la garanzia di Societe Generale.

L’investitore è quindi esposto al rischio Societe Generale in qualità di garante (rating: S&P A; Moody’s A1; Fitch A+). In caso di default di Societe Generale, l’investitore incorre in una perdita di capitale.

Questi prodotti sono soggetti alle disposizioni della Direttiva 2014/59/UE in materia di risanamento e risoluzione degli enti creditizi, a seguito della cui applicazione l’investitore potrebbe incorrere in una perdita parziale o totale del capitale investito (esempio bail-in).

L’aliquota d’imposta attualmente in vigore per i Certificates è pari al 26%. Gli eventuali rendimenti potrebbero essere ridotti da eventuali commissioni di negoziazione addebitate dall’intermediario di fiducia dell’investitore.

Fonte: AdvisorWorld.it

 

Articoli Simili

Société Générale: Quotazione di 100 Corridor su Borsa Italiana

1admin

127 Nuovi Corridor Unicredit su indici e azioni

Falco64

33 Nuovi Reverse Bonus Cap Unicredit su azioni internazionali

Falco64