AdvisorWorld.it

Dichiarazione di Carlo Messina, consigliere delegato di Intesa Sanpaolo

“I risultati del 2016 rappresentano la conferma della capacità della nostra Banca di conseguire – in termini organici – risultati molto robusti anche in uno scenario molto meno favorevole rispetto a quanto previsto nel Piano d’Impresa……..


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente

{loadposition notizie}

Carlo Messina Consigliere delegato di Intesa Sanpaolo


Il 2016 infatti è stato un anno nel quale forti turbolenze hanno attraversato i mercati finanziari. Non solo: l’Euribor a 1 mese è stato negativo e di oltre 60 punti base inferiori alle nostre aspettative.

In un contesto di notevole complessità abbiamo mantenuto i nostri impegni nell’erogazione di dividendi: distribuiremo 3 miliardi a valere sul 2016.

Ciò consentirà di raggiungere la somma di 6,6 miliardi di dividendi assegnati ai nostri azionisti nei primi tre anni del Piano di Impresa, superando così di 600 milioni la cifra prevista.

Intesa Sanpaolo si conferma tra le banche più efficienti in Europa con un cost/income del 51 % contro una media del settore del 65%.

Ci collochiamo ai vertici europei anche in termini di redditività, grazie al significativo contributo di tutte le divisioni della Banca.

La riduzione dei crediti deteriorati mostra risultati rilevanti: lo stock negli ultimi 15 mesi è diminuito di 6,3 miliardi di euro, i flussi dei crediti deteriorati sono ai valori minimi dalla creazione di Intesa Sanpaolo. Le coperture sono ulteriormente aumentate. L’obiettivo è riportare l’incidenza dei crediti deteriorati ai valori pre crisi entro il 2019 con cessioni a terzi limitate e mirate.

La solidità dei nostri ratios patrimoniali – con un common equity del 12,9% – è stata confermata dagli EBA Stress Test del 2016 che ci hanno visto come chiari vincitori.

In termini di leverage la nostra posizione è tra le migliori in Europa.

Ci confermiamo leader europeo nel wealth management: la nostra clientela ci affida attività finanziarie per oltre 860 miliardi di euro, di questi circa 315 miliardi ci vengono affidati in gestione, con una crescita di 11 miliardi solo nell’ultimo anno. Nell’arco di Piano la somma complessiva è stata pari a 73 miliardi. Il modello di wealth management company verso il quale ci siamo orientati negli ultimi anni sta dando risultati significativi: il 50% dell’utile prima delle tasse deriva da queste attività.

La nostra banca rappresenta l’acceleratore dell’economia reale in Italia: nel 2016 il credito a medio lungo termine erogato è stato pari a 48 miliardi: il circa l’80% in più rispetto al 2014.  

Negli ultimi 3 anni abbiamo consentito a circa 53.000 aziende in difficoltà di intraprendere il loro risanamento con un effetto pari a 3 miliardi di crediti deteriorati riportati in bonis.

Dare un forte sostegno a famiglie e imprese: questo è il nostro ruolo e vogliamo continuare a giocarlo anche nel 2017.

Ringrazio tutte le nostre persone: hanno svolto un grande lavoro che ci ha consentito di raggiungere risultati molto impegnativi in un contesto di mercato particolarmente difficile. Risultati che ci permettono di confermare l’obiettivo di 10 miliardi di dividendi cash cumulati nell’orizzonte del Piano d’Impresa 20142017.

Intesa Sanpaolo compie 10 anni in questi giorni: sono stati anni segnati da una lunga crisi che abbiamo attraversato confermandoci come una Banca leader in Europa in termini di valore di mercato, redditività, solidità, capacità di attrarre i principali investitori internazionali, innovazione nella Governance.

Siamo protagonisti dello scenario europeo con prospettive di crescita che potremo cogliere a condizione di mantenere inalterata la nostra capacità di remunare i soci in maniera significativa e la nostra forza patrimoniale, che resta un fattore competitivo di importanza cruciale.”

 

Fonte: AdvisorWorld.it

Articoli Simili

Cordusio SIM: nuova sede dedicata a Bologna

Falco64

Fideuram e Sanpaolo Invest Reclutamenti Reti 31 agosto 2019

Falco64

IWBank Private Investments: 6 nuovi ingressi di peso

Falco64