AdvisorWorld.it
Miccoli Christian Conio Founder & Co-CEO

Conio Prime: servizio personalizzato per acquistare bitcoin senza limiti

Conio, il primo portafoglio italiano di bitcoin lancia Conio Prime: un prodotto su misura che permette tagli di investimento al di fuori dall’operatività ordinaria dell’app.

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Christian Miccoli, Co-Founder & Co-CEO Conio


    Acquisto e vendita di elevati volumi via WhatsApp, senza bloccare capitali, su piattaforma italiana

    Servizio CNBC indica: 25% degli asset dei giovani milionari è investito in criptovaluta

    Nuovo riconoscimento tecnologico per la società, grazie alla concessione da parte dello United States Patent and Trademark Office del terzo brevetto sulla custodia e creazione di criptovalute e asset digitali

Il servizio si rivolge a coloro che voglio eseguire transazioni a partire da 25.000€.

Il nuovo servizio Conio Prime prevede, dopo una verifica a monte del profilo di rischio/rendimento del richiedente, la firma di un contratto ad hoc. A questo punto il cliente può effettuare l’ordine attraverso WhatsApp. L’operatore Conio, all’input del cliente, risponde con un’offerta di prezzo (quotazione corrente e commissioni). Se accettato dall’acquirente, resta bloccato per 24 ore ed è il prezzo vincolante per l’acquisto. Il cliente ha poi le 24 ore successive per effettuare il bonifico: non è quindi necessario immobilizzare capitali. Altrettanto velocemente, e via WhatsApp con metodologia simile a quella descritta per l’acquisto, è possibile procedere anche per la vendita.

La società, che ha recentemente raggiunto i 300.000 clienti, ha scelto di lanciare questo servizio dopo aver osservato come una percentuale crescente dei propri clienti iniziasse a chiedere di acquistare volumi importanti, in un’unica soluzione, e di poterlo fare in modo smart e diretto.

Alla base di questa sempre maggiore domanda vi è la capacità di Conio di sviluppare un prodotto con standard di sicurezza molto elevati e allo stesso tempo di facile utilizzo per clienti e partner: caratteristiche riconosciute anche dall’Ufficio Brevetti Americano, che recentemente ha concesso alla società il terzo brevetto per la custodia di criptovalute e asset digitali. Un risultato che ancora una volta conferma Conio come azienda ad alto contenuto tecnologico, in grado di fornire soluzioni innovative su un tema, come quello della sicurezza delle chiavi digitali, destinato a diventare centrale nel prossimo futuro.

 “Inauguriamo un supporto dedicato per facilitare l’acquisto di elevati volumi di bitcoin. Lo facciamo con lo stile che caratterizza Conio da sempre: operatività e interazione facile, immediata e sicura su una piattaforma italiana e compliant con le norme. L’inserimento di questo tipo di servizio nella nostra proposta è un indicatore importante per comprendere la rapida evoluzione del mercato e l’ampiamento di pubblico che si sta avvicinando al bitcoin” ha dichiarato Christian Miccoli, co-fondatore e Ceo di Conio. “La scelta di un taglio minimo di 25.000€ per le operazioni in Conio Prime ci permette di offrire un servizio premium ad una gamma di clienti più ampia rispetto agli standard di mercato”.

Il servizio, nato per rispondere alla domanda che Conio sta registrando, va inoltre incontro all’interesse per il bitcoin da parte dei detentori di grandi patrimoni. Fenomeno che, si calcola, andrà aumentando. Entro il 2030 infatti i millennial – i nati tra il 1981 e il 1996 – erediteranno la ricchezza dai genitori boomer: millennial che, come è noto, sono caratterizzati da naturale attitudine digitale.

Un recente sondaggio di Cnbc racconta che la metà dei milionari millennial in Usa possiede almeno il 25% del proprio patrimonio in criptovalute. Oltre un terzo di essi ha addirittura la metà del patrimonio in questo asset. Se si estende lo sguardo a tutte le generazioni, l’83% dei milionari intervistati non ha alcun investimento in crypto e solo uno su dieci ha più del 10%.

Fonte: AdvisorWorld.it

Articoli Simili

Bain & Company – Da clientela Affluent 150 miliardi di euro per il Paese

Redazione

Osservatorio sulle partite IVA Sintesi dell’aggiornamento del terzo trimestre 2021

Redazione

UniCredit cede l’intera partecipazione in Yapı ve Kredi Bankası A.Ş.

Redazione