AdvisorWorld.it
DiGiacomo Paul Columbia Threadneedle Investments Columbia TI

Columbia Threadneedle: la variante Delta rallenta la ripresa economica

Columbia Threadneedle Investments: La variante delta del coronavirus ha ritardato la normalizzazione della vita sociale.

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente


A cura di Paul DiGiacomo, Head of Equity Research di Columbia Threadneedle Investments


Questo si riflette nell’ indice del ritorno alla “normalità” di Columbia Threadneedle, che è sceso all’84% all’inizio di settembre dall’86% dell’inizio di agosto. Un valore di 100% segna il livello normale prima della pandemia.

Il team di ricerca azionaria globale di Columbia Threadneedle pubblica l’indice ogni mese come indicatore economico principale. Include quattro dimensioni: ritorno a scuola, ritorno ai viaggi e al tempo libero, ritorno sul luogo di lavoro e ritorno agli acquisti nei negozi fisici. Si tratta di consumatori statunitensi, poiché il consumo privato negli Stati Uniti, la più grande economia del mondo, ha un’importanza globale. Gli esperti utilizzano grandi quantità di dati pubblicamente disponibili (Big Data) per analizzare il tempo e il denaro che le persone spendono per le quattro dimensioni menzionate.

“L’indice è scambiato leggermente al di sotto del suo picco, principalmente a causa della componente di ritorno agli acquisti nei negozi”, scrive Paul DiGiacomo, responsabile della ricerca azionaria alla Columbia Threadneedle, in un recente commento. “Mentre la gente continua a frequentare i negozi, l’attività è diminuita. Questo ha frenato l’avanzamento costante dell’indice dalla primavera del 2021. Il barometro era al 58% all’inizio di febbraio, al 66% in aprile e al 76% in giugno.

In vista della ripresa forte e sostenuta durante l’estate, Columbia Threadneedle aveva presentato a fine luglio come scenario di base la prospettiva di un “ritorno alla normalità” dell’indice entro la fine di settembre. Questo è diventato discutibile alla luce dei recenti sviluppi, ha detto. “Se dovessimo vedere un forte aumento dei ricoveri o nuovi dati negativi sull’efficacia dei vaccini, questo potrebbe rendere più difficile il ritorno a livelli normali”, ha scritto DiGiacomo.

Fonte: AdvisorWorld.it

Articoli Simili

GAM: Profumi e balocchi… al Salone del Risparmio

Redazione

Federated Hermes: è troppo presto per definire ribassisti i mercati

Redazione

Martin Currie (Franklin Templeton): Opportunità nel post pandemia

Redazione