AdvisorWorld.it
Image default

Cac e Dax

CAC 40 (PC 3576) La fuoriuscita, a metà dicembre 2009, dalla banda laterale compresa fra 3550 e 3900, in essere dal settembre dello stesso anno, è stata seguita da uno spunto rialzista verso 4100. A metà gennaio 2010….

 

le quotazioni hanno tuttavia avviato una correzione che ha riportato l’indice nella banda di congestione, con le quotazioni che ora si trovano in prossimità del supporto a 3550. Per le prossime sedute: l’ultimo mese e mezzo si è caratterizzato per un progressivo indebolimento del quadro tecnico. La tenuta del supporto a 3550 è indispensabile per evitare discese in accelerazione a 3350 e quindi a 3150/200. Nell’immediato appare probabile un rimbalzo tecnico, con conseguente test a quota 3700 e possibili estensioni a 3800. Per avere un nuovo segnale positivo occorre che l’indice riesca a stabilizzarsi sopra la fascia 3900-4000, in modo che si possano creare i presupposti per una ripresa del rally avviatosi a marzo 2009, con obiettivi

 

individuabili a 4200 e 4500.
DAX 30 (PC 5457)
L’indice tedesco ha avuto un andamento analogo a quello francese. La congestione fra 5300 e 5900 è stata seguita, a metà dicembre da un tentativo di rally che ha condotto le quotazioni vicino a 6100 punti. La successiva correzione ha riportato l’indice nella parte bassa della banda 5300-5900. Per le prossime sedute: è probabile un tentativo di rimbalzo tecnico con obiettivi 5600 e 5700. La violazione dell’importante supporto a quota 5300 potrebbe invece avviare una rapida discesa a testare 4900/5000, con possibili estensioni a 4700. Avremo dei segnali positivi solo a seguito di un ritorno e di un consolidamento sopra 5800, con la possibilità di un test della vicina resistenza critica a quota 5900. Una volta superato tale ostacolo si aprirebbe la via per il test di 6100 e quindi 6300 (estensioni a 6500).

 


DISCLAIMER

Il presente documento deve essere inteso come fonte di informazione e non può, in nessun caso, essere considerato un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di prodotti finanziari. Le informazioni contenute in questo documento sono frutto di notizie e opinioni che possono essere modificate in qualsiasi momento senza preavviso.

Il Gruppo Banca Sella comprende società di intermediazione abilitate a fornire vari servizi di investimento. Pertanto, Sella Holding Banca S.p.A. o le suecontrollate, potrebbero detenere posizioni o eseguire operazioni sui prodotti finanziari nominati nel presente documento oppure potrebbero prestare attività bancarie, ivi compresa l’erogazione del credito, nonché fornire servizi bancari,servizi di investimento e accessori agli emittenti di detti prodotti finanziari.

Conseguentemente, si segnala, ai sensi dell’art.69 comma 1, punto c, del Regolamento Emittenti della Consob e/o sue successive modificazioni ed integrazioni, che Sella Holding Banca S.p.A. può avere, direttamente o indirettamente, un interesse o un interesse in conflitto anche derivante da rapporti di Gruppo, dalla prestazione congiunta di più servizi, o da altri rapporti di affari propri o di società del Gruppo riguardo agli emittenti, ai prodotti finanziari o alle operazioni oggetto di analisi contenute nel presente documento.

Certificazione degli analisti Noi, analisti dell’Ufficio Analisi Tecnica del Gruppo Banca Sella, dichiariamo che tutte le opinioni espresse nel presente report riflettono opinioni personali sugli emittenti e/o sui titoli, formate sulla base di informazioni non riservate. Certifichiamo, inoltre, di non possedere interessi personali rilevanti, come definiti da codice interno, nelle società trattate.

 

Fonte: Ufficio Analisi Tecnica Gruppo Banca Sella

 

Analisi Weekly
a cura di: Ufficio Analisi Tecnica Gruppo Banca Sella

Autore: Giorgio Sogliani

Articoli Simili

Sfruttare i vantaggi offerti dalle crescenti classi medie asiatiche

Falco64

GAM: Cina, conta più la politica o le relazioni con gli Stati Uniti?

Falco64

La Financière de l’Echiquier – Stati Uniti, Dopo le elezioni di mid-term

Falco64