AdvisorWorld.it
Image default

Analisi Dax Index secondo GANN: Nel trimestre Luglio-Settembre 2012 scadrà un potente setup temporale

Fonte: IFAWorld.it – Riproduzione Vietata in ogni forma anche parziale.

BREVE PERIODO: La rottura al rialzo nella prima settimana di Gennaio del pivot di 6.170 – top dei setup weekly chiave del 28 Novembre – 2 Dicembre (P\T: 5.820) e del 5-9 Dicembre (P\T: 5.590\6.610) 2011 responsabili del forte congestionamento fino alla fine….


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da IFAWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.

Clicca qui per iscriverti gratuitamente

BREVE PERIODO

……del 2011 intorno agli angoli weekly 1X1 di 5.740\5.850 – ha dato il via ad una nuova onda rialzista dopo quella generata dal setup del 26-30 Settembre 2011, mantenuta fino ai setup del 30 Gennaio-3 Febbraio e del 6-10 Febbraio 2012. Il raggiungimento e superamento degli obiettivi angolari e di Prezzo\Tempo di 6.550\6.680 ha portato il Dax a riconquistare l’angolo planetario di magnitudine 6.880, il pivot annuale di 6.914 oltre a rendere naturale l’estensione del movimento rialzista fino all’ultimo setup del mese del 20-24 Febbraio con obiettivo 6.990\7.090, livelli pre-crisi. L’esito del setup temporale la prossima settimana determinerà la dinamica di prezzo fino al ciclo solare del 12-16 Marzo, mese importantissimo per la scadenza del Master Time Factor.

LUNGO\MEDIO PERIODO

Il top annuale di 7.600 registrato lo scorso anno e il conseguente outside ribassista generato dalla violazione di 5.433 è la conseguenza del setup yearly del 2010 derivante dal ciclo di bottom del 1981, Fattore Tempo in grado di qualificare non strutturale l’uscita rialzista nel 2011 dal top 2010 di 7.087. Ciò non toglie che i nuovi massimi del 2011 siano stati pienamente giustificati dal setup di Top 2007 scaduto nel 2011 pur in un contesto di prolungamento del quadro rialzista di medio ma con scarse potenzialità strutturali come suggerito dal forte setup yearly del 2010.
L’outside ribassista del 2011 ha così aperto un nuovo movimento negativo non atteso in tempi brevi a causa del terzo setup yearly consecutivo nel 2012 (P\T: 6.800\4.500\2.100) di ciclicità 2003 tale da riportare il Dax in prossimità degli obiettivi P\T di 6.800 e 7.090 in via di conferma e fino al pivot di 7.350. Tale evento tenderà quindi a rimandare comprensibilmente l’uscita ribassista dal setup 2011 e il conseguente raggiungimento dell’obiettivo P\T di 4.500, ma l’ultima parola spetterà all’esito del setup 2012 il prossimo anno.

Il vuoto temporale fino al doppio setup del 2015 (P\T: 8.100\2.100) fa ben comprendere l’importanza degli anni 2010-2011-2012 in cui si profila una dinamica di prezzo inside-outside-inside in attesa che l’uscita dal 2013 decreti il percorso dell’indice tedesco nel triennio 2013-2015. Come da prassi, saranno gli studi trimestrali e mensili a fornire una indicazione più dettagliata dell’evoluzione annuale del Dax, nel rispetto della Legge di un Tempo dentro al Tempo.

E l’analisi trimestrale come noto continua a ritenere determinanti i Setup Quarterly dell’Aprile-Giugno 2011, in cui si è registrato il top annuale 2011 di 7.600, e Luglio-Settembre 2011 periodo coinciso con il crollo del mercato tedesco ma anche con la formazione del bottom 2011 di 4.965 mentre nel 2012 saranno Aprile-Giugno e Luglio-Settembre i trimestri soggetti al Fattore Tempo e indicativi del timig chiave intra-annaule. Il passaggio degli angoli 1X1 tendenziali dal 1974, 1967 e 1962 rispettivamente a 5.070, 6.070 e 6.650 sono i principali responsabili del pavimento di max negatività degli ultimi sei mesi che della riconquista di 6.650, confermando l’aspettativa di giro al rialzo dello Swing Chart Quarterly avvenuta al superamento di 6.430.

Dunque archiviati i più importanti eventi del 2011 quali a) la non strutturalità in merito alla chiusura di 7.376 del trimestre Aprile-Giugno 2011 non qualificata come nuova forza rialzista rispetto alla chiusura del trimestre precedente di Gennaio-Marzo 2011 pari a 7041 perché destinata ad essere azzerata come poi confermato dalla chiusura negativa a 5.502 del terzo trimestre Luglio-Settembre 2011 che ha sancito l’esattezza del doppio segnale di top e dunque di vendita nel trimestre Gennaio-Marzo 2011 individuato dalla chiusura di 7.041, b) il raggiungimento nel trimestre Luglio-Settembre 2011 dell’angolo 1X1 dal bottom 1974 di 5.070 che ha determinato nell’ultimo trimestre del 2011 l’attesa dinamica di tenuta dell’indice tedesco sopra l’angolo tendenziale di 5.110, il top mensile di corrente di 6.956 ha avvalorato l’atteso scenario nel 2012 di recupero degli angoli 1X1 dal bottom 2003 di 6.650 e 6.780 e fino al pivot di 6.914 così come è prevista la tenuta dell’angolo 1X1 di 5.250\5.380 fino a Giugno\Luglio 2012.

Nel trimestre Luglio-Settembre 2012 scadrà un potente setup temporale di chiusura (P\T: 7.280\ 4.870) di importanza anche superiore al setup scaduto nel trimestre Gennaio-Marzo 2011. In merito al quadro mensile, l’uscita rialzista dal setup del Settembre 2011 lo scorso Ottobre sopra 5.794 ha reso operativo il nuovo segnale di acquisto grazie al quale l’indice Dax ha avviato un movimento seppur complesso di recupero dei pivot temporali di 6.100 e di 6.500 mantenuto fino al successivo setup del Gennaio 2012 con top di 6.574 fatto nell’area angolare 6.400\6.600 e sull’obiettivo P\T di 6.590.
Il  giro al rialzo dello Swing Chart Quarterly di 6.430 registrato in Gennaio è tuttavia l’evento chiave perché ha aggiunto nuova domanda di acquisto al movimento rialzista corrente, contribuendo all’uscita al rialzo in Febbraio e anticipando la tendenza positiva fino al potente Master Time Factor del Marzo 2012 (P\T: 8.150\6.980\5.860) che produrrà un importante timing di mercato fino alla prossima scadenza temporale del Luglio\Agosto 2012.

21022012_1

21022012_2

Autore: Maurizio Masetti

Fonte: IFAWorld – Gann Trading Consulting (Analisi del 21 febbraio 2012)

Articoli Simili

GAM: Emergenti, entry point interessante, ma non per tutti

Falco64

Sfruttare i vantaggi offerti dalle crescenti classi medie asiatiche

Falco64

GAM: Cina, conta più la politica o le relazioni con gli Stati Uniti?

Falco64