AdvisorWorld.it
Perrier Yves 3 Amundi © Alexandre Guirkinger

Amundi – Risultati del primo trimestre 2020

Amundi : masse gestite in crescita del 3,5% su base annua e nuove partnership strategiche. Risultati del primo trimestre 2020. Una società operativa al 100%  per i suoi clienti nonostante la crisi …


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Yves Perrier, CEO Amundi


Gestione della crisi Covid-19

La società è operativa al 100% per i propri clienti grazie:

alla solida piattaforma IT: il 95% dei dipendenti lavora in remoto in oltre 30 paesi;

all’impegno dei dipendenti e alla forte coesione sociale.

Business

Mantenimento di elevati livelli di attività

Masse gestite pari a 1.527 miliardi di euro al 31 marzo 2020, in crescita del 3,5% anno su anno

Attività trainata dal segmento retail e dalle joint venture (+12,1 miliardi di euro)

Deflussi nel segmento istituzionale e corporate (-15,4 miliardi di euro) legati a disinvestimenti dai prodotti di tesoreria e strategie di “de-risking” dei clienti

Disinvestimenti totali limitati a -3,2 miliardi di euro (-0,2% degli AUM a fine 2019)

Risultati

Risultato operativo lordo (escludendo l’utile finanziario) in aumento del 12,2% rispetto al primo trimestre 2019

Ricavi netti da masse in gestione pari a 673 milioni di euro, in crescita del 5,1% rispetto al primo trimestre 2019

Costi operativi pari a 331 milioni di euro, in calo dell’1,4% rispetto al primo trimestre 2019

Utile finanziario negativo (-61 milioni di euro) dovuto alla valutazione mark-to-market di fine marzo 2020 del portafoglio d’investimento e del capitale iniziale

Rapporto cost/income inferiore al 50% escluso l’utile finanziario e pari al 54,1% se si include l’utile finanziario (rispetto al 50,9% del primo trimestre 2019)

Utile netto contabile pari a 193 milioni di euro (rispetto a 235 milioni di euro nel primo trimestre 2019) e utile netto adjusted pari a 206 milioni di euro (rispetto a 247 milioni di euro nel primo trimestre 2019)

Una struttura finanziaria molto solida

2,9 miliardi di euro in patrimonio netto tangibile

Rating A+ assegnato da Fitch

Nuovi driver di crescita

Amundi ha annunciato di recente due importanti partnership strategiche con Banco Sabadell e con Bank of China, che rafforzeranno il posizionamento di Amundi nel segmento Retail.

L’implementazione di queste partnership è in linea con gli obiettivi e la pianificazione annunciati.

Commentando i risultati, Yves Perrier, CEO, ha dichiarato:

“Di fronte a una crisi senza precedenti, Amundi si è adattata rapidamente, grazie alla sua efficiente piattaforma IT proprietaria e alla professionalità di tutti i suoi dipendenti. Rendo omaggio al loro impegno e al loro spirito di solidarietà. Tutte le funzioni dell’azienda, tra cui portfolio management, risk, middle-office e sales, sono operative al 100%.

Ancora una volta, i risultati del primo trimestre 2020 confermano la solidità del modello di business di Amundi, fondato da un lato su una forte diversificazione operativa e dall’altro su un alto livello di efficienza operativa. Le masse in gestione sono in aumento del 3,5% anno su anno. Nel primo trimestre 2020 la raccolta del segmento retail e delle joint venture ammonta a oltre 12 miliardi di euro, compensando virtualmente i deflussi legati alla crisi da parte dei clienti istituzionali e corporate.

L’utile operativo lordo è aumentato di oltre il 12% grazie all’effetto forbice positivo derivante da un aumento dei ricavi netti da masse in gestione (+5%) e da una diminuzione dei costi (-1%). L’utile netto è rimasto ad un livello elevato (206 milioni di euro). Il Gruppo ha avviato di recente nuove leve di crescita nel segmento retail, attraverso partnership strategiche siglate con Banco Sabadell e Bank of China.

L’implementazione di queste partnership è ben avviata, in linea con gli obiettivi e il programma annunciati. La durata della crisi e il suo impatto sul business restano difficili da valutare. Tuttavia, grazie al suo solido modello di business e ai suoi nuovi driver di crescita, Amundi è ben attrezzata per affrontare le sfide poste da questa situazione eccezionale”.

Gestione della crisi Covid-19

Un adattamento dell’operatività rapido e di successo.

L’azienda è operativa al 100%  per i propri clienti.

È stato un inizio 2020 senza precedenti, con la crisi generata dall’epidemia di coronavirus. Di dimensioni ineguagliabili, si ripercuote su tutta l’attività economica e finanziaria del mondo. È difficile prevedere la portata e la durata di questa crisi. Amundi ha rapidamente adattato la propria struttura operativa, con due obiettivi: proteggere la salute dei propri dipendenti e mantenere livelli elevati di efficienza operativa e di qualità del servizio al cliente.

Impegno ESG

Nel primo trimestre del 2020, Amundi ha continuato a sviluppare la sua offerta ESG. Le masse gestite di Amundi che integrano i criteri ESG hanno raggiunto i 314 miliardi di euro, un aumento anno su anno del 7%. Inoltre, Amundi ha continuato a guidare l’innovazione ESG lanciando nuove iniziative specifiche su due priorità aziendali: la transizione energetica e la disuguaglianza sociale.

Fonte: AdvisorWorld.it

Articoli Simili

Allfunds rafforza la presenza negli USA e in Canada siglando un accordo con Interactive Brokers

Redazione

Capital Group aderisce al Global Compact delle Nazioni Unite

Redazione

Schroders selezionata da ALIFOND per la gestione di un mandato Private Asset

Redazione