AdvisorWorld.it
Image default

Accordo Intesa Sanpaolo – UCID: nasce GRSI® il modello di valutazione del grado di rischiosita’ sociale di impresa

Una opportunità per le aziende socialmente “virtuose”…..


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente

{loadposition notizie}

Stefano Barrese, responsabile Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo


Siglato l’accordo tra Intesa Sanpaolo e l’Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti che sancisce l’inizio di un percorso di collaborazione per valorizzare l’impegno personale degli imprenditori, incentivando comportamenti concretamente virtuosi orientati al bene comune, a beneficio di tutti gli stakeholder (dipendenti, fornitori, clienti, ambiente, istituzioni).

La UCID, associazione di persone che promuove i temi etici di responsabilità sociale contenuti nella Dottrina Sociale della Chiesa, attraverso l’apporto scientifico di Impresa Sociale Strategie di Impresa per il Bene Comune (SIBC), ha elaborato il modello GRSI® – Grado di rischiosità sociale dell’impresa – capace di correlare il grado di rischiosità sociale di un’impresa con la forza competitiva e la capacità di creare valore economico della stessa, attraverso la tutela degli aspetti sociali e ambientali della gestione.

Intesa Sanpaolo è il gruppo bancario all’avanguardia nelle strategie commerciali e nelle proposte innovative per affiancare le imprese ed è in questo contesto che condivide l’utilità di esaminare anche il rischio sociale ed ambientale di un’impresa nel processo di valutazione del merito creditizio della stessa.

L’accordo infatti prevede che Intesa Sanpaolo tenga conto delle informazioni fornite da tutti gli imprenditori associati UCID che hanno aderito all’iniziativa inoltrando domande di finanziamento per le loro imprese corredate del modello GRSI®.  

Infatti il modello GRSI®, supportato da un apposito software, consente, attraverso l’identificazione degli stakeholder e una successiva individuazione degli indicatori di rischio, di valutare le performance dell’azienda di carattere sociale e ambientale in relazione ad un benchmark di riferimento.

UCID ed Intesa Sanpaolo infine promuoveranno iniziative di comunicazione sul territorio per raccogliere la disponibilità delle imprese ad utilizzare le opportunità offerte dall’accordo.

Così il Presidente di UCID Giancarlo Abete “Grande soddisfazione per l’attenzione che la più importane Banca Italiana ha riservato alla proposta UCID per la valorizzazione dei comportamenti virtuosi delle imprese e forte auspicio per un positivo percorso nel futuro”.

Stefano Barrese, responsabile Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo dichiara che “Intesa Sanpaolo è il Gruppo sempre impegnato nell’individuare strumenti innovativi per il supporto all’imprenditoria in Italia. Gli sforzi del Gruppo sono orientati ad affiancare e accompagnare i propri clienti e le relative filiere produttive nella crescita e nello sviluppo. Obiettivo che da oggi estendiamo anche agli associati UCID, ai loro stakeholders e a tutti i potenziali nuovi clienti della banca che, attraverso l’Impresa Sociale SIBC, decideranno di misurare il rischio sociale e ambientale delle proprie imprese”.

 

Fonte: AdvisorWorld.it

Articoli Simili

Ambrosetti AM Sim sigla un accordo con Banca Generali

Falco64

Banca Generali – Raccolta netta ad ottobre: €231 milioni

Falco64

Merian Global Investors Introduce il nuovo brand in italia

1admin