AdvisorWorld.it

30/04/09 Report Valutario

PENNA 1

Euro in recupero verso Dollaro e Yen; stabile nei confronti del Franco Svizzero e della Sterlina. Dollaro in leggera correzione contro lo Yen….

 

EURO/DOLLARO
COMMENTO: ultima settimana in leggero recupero per l’ Euro/Dollaro. I corsi non riescono a spingersi sotto alle 1,2880 e ritornano in area 1,3300. Prosegue la fase di indecisione dell’Euro che non riesce a fornire segnali chiari.
Per le prossime sedute i corsi potrebbero oscillare tra le 1,2950/1,2850 e le 1,3300. Solo recuperi sopra alle 1,3300 fornirebbero un nuovo segnale di forza per le 1,3500 prima e le 1,3800/1,3900 in seguito. Porre viceversa attenzione a nuovi indebolimento sotto le 1,2900/1,2850, evento che aprirebbe le porte alle 1,2500/1,2450

DOLLARO/YEN
COMMENTO: leggera discesa durante l’ ultima settimana per il cambio Dollaro/Yen I corsi si spingono sotto il supporto di area 98,00 per poi andare al test delle 95,60. Per il medio periodo sembrano possibili ulteriori deprezzamenti di Euro verso le 94,00/92,50 prima e verso le 90,00 successivamente. Per il breve non si escludono pull-back verso le 98,50/99,50. Solo ritorni sopra le 102,00/102,50 fornirebbero un segnale di recupero valido per il medio periodo da parte del Dollaro, con implicazioni in direzione delle 108,00/110,00.

EURO/YEN
COMMENTO: contesto invariato durante l’ ultima settimana per l’ Euro/Yen. I corsi oscillano tra le 124,35 e le 129,50, privi di precisa direzionalità. I ritorni sotto alle 131,00/130,00 fornisco nuovamente possibilità di indebolimento di Euro, che potrebbe spingersi prima a 122,00/120,00 ed in seguito in direzione delle 115,00/114,0.
Un ritorno di forza di Euro scaturirebbe solo sopra le 131,00. In tal caso appaiono possibili allunghi in direzione delle 137,50 e verso le 140,00/142,00 in seguito.

EURO/FRANCO SVIZZERO
COMMENTO: ancora leggera discesa durante l’ultima settimana per il cross Euro/Franco Svizzero.
L’Euro si spinge verso le 1,5000. Per le prossime sedute l’Euro potrebbe spingersi in direzione delle 1,4900 prima e delle 1,4700/1,4600 in seguito. Solo il recupero delle 1,5200 fornirebbe un primo segnale di ripresa di Euro. In
tal caso potremmo assistere a rivalutazioni verso le 1,5350/1,5400.

EURO/STERLINA inglese
COMMENTO: contesto invariato (leggero recupero) anche per la Sterlina durante l’ultima settimana.
I corsi oscillano tra le 0,9000 e le 0,9100. Continuano le possibilità di movimenti in range compresi tra le 0,9500 e le 0,8650/0,8600 Sopra alle 0,9500 potremmo assistere ad ulteriori allunghi verso le 0,9800, area degli ultimi massimi. Saremmo acquirenti di Sterline a ridosso di quest’ultima area di prezzo. Per il breve periodo indichiamo un range di oscillazione più ristretto tra le 0,9100 e le 0,8800. Un più deciso segnale di decisa debolezza di Euro si avrebbe solo in seguito a ritorni sotto le 0,8600 per le 0,8250/0,8150.

Analisi Daily

Autore: Andrea Savio

Fonte: Ufficio Analisi Tecnica Gruppo Banca Sella


Certificazione degli analisti
Noi, analisti dell’Ufficio Analisi Tecnica del Gruppo Banca Sella, dichiariamo che tutte le opinioni espresse nel presente report riflettono opinioni personali sugli emittenti e/o sui titoli, formate sulla base di informazioni non riservate. Certifichiamo, inoltre, di non possedere interessi personali rilevanti, come definiti da codice interno, nelle società trattate.

Avvertenze
I dati relativi a indici di Borsa, titoli azionari, obbligazioni, strumenti finanziari derivati e altri strumenti finanziari hanno come fonti Bloomberg, e Signal, Sole24Ore, STB.
I risultati (guadagni o perdite) relativi a questo servizio di informativa finanziaria si riferiscono ai dati storici e a quanto avvenuto fino alla data della sua elaborazione e pertanto non sono indicativi di risultati futuri.
Salvo diversamente specificato, i risultati relativi a questo servizio di informativa finanziaria sono considerati al lordo di commissioni, competenze e oneri a carico dell’utente che decida di effettuare attività di compravendita degli strumenti finanziari oggetto del servizio stesso.


Articoli Simili

18/01/10 La riunione della BCE e la successiva conferenza stampa si sono concluse senza particolari novità

Webmaster

14/01/10 La ripresa in USA si “espande”

Webmaster

13/01/10 Nessun Rischio di ripresa a W

Webmaster