AdvisorWorld.it

29/05/09 Report Valutario

REUTERS

Euro in recupero contro il Dollaro e in discesa verso la Sterlina. Stabile nei confronti delle altre divise. Dollaro invariato nei confronti dello Yen….

 

EURO/DOLLARO
COMMENTO: ancora recupero durante l’ultima settimana per l’ Euro/Dollaro. I corsi riescono a piangersi sopra alla resistenza di area 1,3750 per poi far registrare un massimo a 1,4050 e riportarsi a 1,3790. Solo ritorni sotto le 1,3700/1,3650 negherebbero l’ultimo segnale di forza, riproponendo le 1,3450 prima e l’area 1,3100/1,3000 in seguito. Viceversa l’ultimo segnale di forza propone allunghi in direzione delle 1,4400

DOLLARO/YEN
COMMENTO: leggero allungo durante l’ ultima settimana per il cambio Dollaro/Yen I corsi dall’area 94,00 si spingono verso le 97,00. Per il breve il recupero delle 96,50 favorisce estensioni in direzione delle 98,00. Per il medio periodo sembrano possibili ulteriori deprezzamenti di Dollaro verso l’obbiettivo indicato a 94,00/92,50 prima e verso le 90,00 successivamente. Un primo segnale di forza si avrebbe solo sopra alle 98,00/98,30 per le 101,00/102,00.
Solo ritorni sopra le 101,00/102,50 fornirebbero un segnale di recupero valido per il medio periodo da parte del Dollaro, con implicazioni in direzione delle 108,00/110,00.

EURO/YEN
COMMENTO: nuovo recupero durante l’ ultima settimana anche per l’ Euro/Yen. I corsi dall’area 130,00 si portano verso la resistenza posta a 135,00. Un significativo segnale di forza di Euro scaturirebbe solo sopra le 135,00. In tal caso appaiono possibili allunghi in direzione delle 140,00/142,00 in prima battuta e verso le 148,00 in seguito.
Viceversa potremmo assistere ad una fase in range tra le 135,00 e le 125,50/124,50. Ritorni sotto alle 124,50 fornisco nuovamente possibilità di indebolimento di Euro, che potrebbe spingersi prima a 121,00/120,00 ed in seguito in direzione delle 115,00/114,0.

EURO/FRANCO SVIZZERO
COMMENTO: nulla di fatto durante l’ultima settimana per il cross Euro/Franco Svizzero. L’Euro, dopo il test delle 1,5235, non riesce a mantenersi sopra alle 1,5150 e storna verso le 1,5100. Per le prossime sedute potrebbe proseguire la fase di indecisione compresa tra le 1,5250 e le 1,5000. A questo punto solo il recupero delle 1,5250 fornirebbe un vero segnale di ripresa di Euro. In tal caso potremmo assistere a rivalutazioni verso le 1,5450. Viceversa discese sotto le 1,5000 favorirebbero indebolimenti di Euro verso le 1,4650/1,4600, con livello intermedio a 1,4900.

EURO/STERLINA inglese
COMMENTO: ancora discesa per la Sterlina durante l’ultima settimana. I corsi si spingono sotto l’area 0,8800 per andare al test delle 0,8650. I corsi si sono così portati nelle vicinanze di un’area supportiva/obbiettivo di una certa rilevanza grafica, situata a ridosso delle 0,8600/0,8550. Solo eventuali discese sotto quest’area fornirebbero un più deciso segnale di debolezza di Euro, per le 0,8250/0,8150. Un primo segnale di ritorno di forza si avrebbe sopra le 0,8800 per le 0,9000/0,9100.

Analisi Daily

Autore: Andrea Savio

Fonte: Ufficio Analisi Tecnica Gruppo Banca Sella

 

 

Articoli Simili

18/01/10 La riunione della BCE e la successiva conferenza stampa si sono concluse senza particolari novità

Webmaster

14/01/10 La ripresa in USA si “espande”

Webmaster

13/01/10 Nessun Rischio di ripresa a W

Webmaster