AdvisorWorld.it

25/05/09 Banchiere, il nuovo mestiere del futuro?

TESTO

Qualche volta succede che troviamo un testo che riesce ad esprimere in modo logico e conciso quanto ci è passato per la testa più di una volta pensando all’attuale….


situazione economica. Sul Corriere del Ticino è stato pubblicato un’intervista con Christian Marazzi, professiore di Economia alla SUPSI (autore di un nuovo libro intitolato “La Finanza Bruciata”. Mi ho colpito in modo particolare il seguente passaggio:
“In crisi è un modello che negli ultimi trent’anni si è affermato su scala globale, un modello i cui pilastri sono la liberalizzazione dei movimenti di capitale, la precarizzazione del salario e dell’occupazione con la deregolamentazione dei mercati, lo smantellamento della funzione dello Stato sociale come redistributore della ricchezza creata, l’indebitamento privato come leva del consumo. Non si tratta affatto di una crisi transitoria o temporaneo, ma di una crisi destinata a durare a lungo, cioè tanto quanto sarà necessario per ridefinire dei sentieri di crescita compatibili con una maggiore giustizia sociale e una maggiore responsabilità ambientale.”
Le conseguenze di una mancata soluzione agli attuali problemi“Da questa crisi si uscirà solo per avviarsi verso un’altra crisi, dato che non si affrontano le cause”.
Mi ha colpito soprattutto l’accento sulla giustizia sociale in quanto è proprio la sistematica distruzione del getto medio e il forzato ridimensionamento del debito accumulato per mantenere uno stile di vita al di sopra della sostenibilità ad impedire una decente ripresa. economica nel medio periodo

Vorrei riportarvi un testo molto provocatorio trovato su Carmignac Views con il titolo “Banchiere, il nuovo mestiere del futuro.” Ecco quanto scritto nel sommario: “Prendete ad esempio gli Stati Uniti. I contribuenti, pardon, la Federal Riserve, presta alle banche al tasso irrisorio dello 0.25 %. In media, le banche (ri)prestano questo denaro ai contribuenti e alle imprese con un tasso che varia tra il 5 % e il 6 %. Ne ricavano un margine medio pari al 5.25 %. Il livello di capitale necessario per questi prestiti è di circa 10 %. Con un rendimento sul capitale che a questo punto è del 52.5 %! Di questo passo, l’attività bancaria inizia ad essere veramente redditizia e dovrebbe quindi essere in grado di ripristinare i suoi tassi di solvibilità. Tanto più che la materia prima, il finanziamento via la Fed, rimarrà abbondante e il suo costo a buon mercato per il tempo necessario a garantire il ritorno ad un’impostazione solida del sistema bancario. I risultati trimestrali delle banche non sono forse stati nel complesso decisamente ben orientati?”Il redattore di queste righe ovviamente crede nella buona fede del circuito finanziario. Personalmente metto in dubbio la credibilità delle autorità e delle cifre pubblicate ma non la volontà di mantenere intatto il sistema finanziario.

La borsa italiana

L’ultima volta ho presentato un’interessante simbiosi tra tempo e prezzo sullo SPMib40 cash.
25-05 1.png


L’11 maggio l’indice ha raggiunto un nuovo marginale massimo che poi venne stroncato dall’opposizione ciclica Fibonacci dell’11 – 12 maggio. Simili vibrazioni nel tempo possono si presentano tra il 22 – 26 maggio e poi il 11 – 12 giugno. Il 20 maggio ha segnato la fine di un primo rimbalzo. La negativa formazione “Ross 123” diventerebbe effettiva con una chiusura giornaliera sotto i minimi di giovedì – venerdì scorso.25-05 5.png
Ho utilizzato Dynamci Trader per produrre le vibrazioni di prezzo Fibonacci per le prossime settimane: 28 maggio, 8 giugno, 3 luglio, 31 luglio.

25-05 2.png

Prendendo in considerazione le principali onde di ribasso dai massimi del 2007 arrivo alle seguenti date: 26 giugno (vicina alla data di inizio luglio), 28 agosto, 30 ottobre.

Il resto dell’analisi è riservata agli abbonati!

I seguenti risultati sono stati raggiunti dall’inizio dell’anno 2009 dopo un buon 2008.

Portafoglio strategico + 8.84 %
Portafoglio tattico + 5.74 %
Suggerimenti operativi cumulativi (divise, materie prime) + 38.93 % (senza inclusione degli utili non realizzati nel commento giornaliero)
Suggerimenti operativi azioni al rialzo (servizio giornaliero) + 166.96 % (senza inclusione degli utili non realizzati, risultati cumulativi)
Suggerimenti operativi azioni al ribasso (servizio giornaliero) + 31.01 % (nessuna posizione in questo momento, risultati cumulativi)
Operazioni sui MiniSPmib + € 10’335 (con 10 operazioni, principalmente al ribasso)

Lo sapeva che….:

che la LFB ha ulteriormente incrementato la posizione difensiva del portafoglio tattico…?
che la LFB ha presentato gli obiettivi per l’attuale ribasso del dollaro americano?
che la LFB ha idee operative su titoli dei produttori di metalli preziosi…..?


Analisi Weekly

a cura di: Lettera Basilese

Autore: Hanspeter Ehrsam

www.lfbasilese.ch

 

Articoli Simili

Robeco: Azionario, iniziano i tempi supplementari

Falco64

T. Rowe Price: Equity Asia chi va piano va sano e va lontano

Falco64

Robeco: Digital twin e machine vision

Falco64