AdvisorWorld.it

19/05/09 Oggi verrà diffuso lo Zew (Sentiment econ.) tedesco

Da seguire: – Aste – La Spagna colloca Letras annuali, mentre l’Irlanda emette fino a un miliardo di ..

 

 

19052009.png


obbligazioni con scadenza 2014 e 2019.

Area Euro

– Germania. Il recupero delle borse nelle ultime settimane e segnali più distesi d’oltreoceano dovrebbero aver spinto l’indice ZEW a 23 da un precedente 13. Il dato di maggio riporterebbe l’indice sul massimo dal giugno del 2007 e confermerebbe che la crisi di fiducia tra gli analisti finanziari è in parte rientrata.

Stati Uniti

– I nuovi cantieri ad aprile sono previsti in aumento a 520 mila da 510 mila di marzo, le nuove licenze dovrebbero salire a 530 mila da 516 mila del mese precedente. Cantieri e licenze avevano segnato un ampio calo nel mese di marzo (-10,8% e -8,5% m/m, rispettivamente) dopo variazioni positive a febbraio. Gran parte della volatilità recente è stata concentrata nel segmento delle unità multifamiliari, a fronte di una sostanziale stabilità del comparto più ampio delle costruzioni unifamiliari. Ad aprile entrambi i segmenti dovrebbero vedere un incremento, più marcato però per le unità multifamiliari. I dati relativi al settore costruzioni nell’employment report di aprile sono rimasti deboli, con un calo di occupati di 110 mila unità, solo marginalmente migliore della media dei tre mesi precedenti (-120 mila).

Ieri sui mercati

Maggiore ottimismo sulla possibilità di una ripresa nel corso del 2009 e comunque di una stabilizzazione a breve scadenza è emerso nei discorsi di Papademos (BCE), Provopoulos (Banca Centrale greca), Geithner (Tesoro USA), Zoellick (Banca Mondiale), Stevens (Banca Centrale australiana). Assieme a nuovi segnali concreti di stabilizzazione dell’economia americana, il cambiamento di tono rispetto al pessimismo delle ultime settimane ha incoraggiato la ripresa dei mercati azionari, rimbalzati vigorosamente in Europa, America ed Asia. Netto rialzo dei rendimenti obbligazionari sugli UST (+10pb), mentre i mercati europei hanno chiuso quasi invariati e, anzi, con modesti guadagni sulle scadenze corte. Il maggior appetito per il rischio dopo una settimana di incertezza, evidenziata anche dal calo del VIX ai minimi da fine settembre, ha favorito la ripresa dell’euro su dollaro (1,3545) e yen (130,59), nonché un rimbalzo delle quotazioni petrolifere (massimo a 60 dollari per il light crude sul Nymex).

Area Euro

– La bilancia commerciale dell’area euro registra a marzo un deficit di -2,1 mld, da -2,9 mld di febbraio (significativamente rivisto da -4,0 mld), al di sotto delle attese a -3,8 mld. I dati destagionalizzati mostrano un recupero delle esportazioni negli ultimi due mesi, ma in termini di crescita trimestrale le variazioni sono ancora in negativo con l’export sceso del -14,7% da un precedente -8,6% t/t; le esportazioni calano nel trimestre del -13,2% t/t da -9,2% t/t di dicembre. I dati mostrano anche un lieve incremento degli scambi all’interno dell’AE del +0,4% m/m a marzo. I valori non destagionalizzati evidenziano per il settore manifatturiero una riduzione su base annua del -25% a/a in termini di export a fronte di una riduzione del -10% a/a per l’import. Lo spaccato per paese rivela che il recupero delle esportazioni è stato trainato da Germania e Olanda, mentre risultano ancora in calo per Francia, Italia e Spagna. Negli ultimi mesi, gli indici PMI hanno visto un recupero della componente ordini che lascia sperare nell’inizio di un nuovo trend in ripresa per l’export.

Stati Uniti

– L’indagine di fiducia dei costruttori edili NAHB è salita da 14 a 16, in linea con le previsioni. Migliorano sia il giudizio sulla situazione corrente, sia le aspettative per i prossimi sei mesi, ma non l’indice dei potenziali acquirenti.

 


Certificazione degli analisti

Gli analisti finanziari che hannopredisposto la presente ricerca, i cui nomi e ruoli sono riportati nella prima pagina del documento dichiarano che:

(1) Le opinioni espresse sulle societàcitate nel documento riflettono accuratamente l’opinione personale, indipendente, equa ed equilibrata degli analisti;

(2) Non è stato e non verràricevuto alcun compenso diretto o indiretto in cambio delle opinioni espresse.

Comunicazioni importanti

La presente pubblicazione èstata redatta da Intesa Sanpaolo S.p.A. Le informazioni qui contenutesono state ricavate da fonti ritenute da Intesa Sanpaolo S.p.A.affidabili, ma non sono necessariamente complete, e l’accuratezzadelle stesse non può essere in alcun modo garantita. Lapresente pubblicazione viene a Voi fornita per meri fini diinformazione ed illustrazione, ed a titolo meramente indicativo, noncostituendo pertanto la stessa in alcun modo una proposta diconclusione di contratto o una sollecitazione all’acquisto o allavendita di qualsiasi strumento finanziario. Il documento puòessere riprodotto in tutto o in parte solo citando il nome Intesa Sanpaolo S.p.A.

 

La presente pubblicazione non sipropone di sostituire il giudizio personale dei soggetti ai quali sirivolge. Intesa Sanpaolo S.p.A. E le rispettive controllate e/oqualsiasi altro soggetto ad esse collegato hanno la facoltà diagire in base a/ovvero di servirsi di qualsiasi materiale sopraesposto e/o di qualsiasi informazione a cui tale materiale si ispiraprima che lo stesso venga pubblicato e messo a disposizione dellaclientela. Intesa Sanpaolo S.p.A. e le rispettive controllate e/oqualsiasi altro soggetto ad esse collegato possono occasionalmenteassumere posizioni lunghe o corte nei summenzionati prodottifinanziari.

Analisi Daily

a cura di: Intesa Sanpaolo S.p.A.

Fonte: Intesa Sanpaolo S.p.A.

 

 

Articoli Simili

Capital Group: Gli eSports battono il Super Bowl

Falco64

AXA Investment Managers Borse, vedremo rally di fine anno?

Falco64

Robeco : Racconto di due scenari

Falco64