AdvisorWorld.it
Image default

13/01/10 Report sulle valute

Euro in leggero recupero nei confronti del Dollaro e stabile contro Yen. Debole verso la Sterlina e il Franco Svizzero. Dollaro in correzione contro lo Yen………..

EURO/DOLLARO

COMMENTO: ultime due settimane in recupero per l’ Euro/Dollaro. I corsi dall’area 1,4350 si sono spinti in direzione delle 1,4550. Qualora i corsi riescano a mantenersi sopra alle 1,4400, restano valide le possibilità di ulteriori rimbalzi verso le 1,4700 prima e le 1,4800. Quest’ultima area potrebbe frenare il recupero dell’Euro e riaprire le porte a nuovi movimenti correttivi. Viceversa eventuali immediati ritorni sotto le 1,4400 favorirebbero nuove correzioni di Euro verso le 1,4200 prima e le 1,3800/1,3700 in seguito.

DOLLARO/YEN
COMMENTO: leggera discesa per il Dollaro/Yen nelle ultime due settimane. I corsi dopo il test delle
93,775, ripiegano in direzione delle 90,70.
Solo nuove discese sotto le 90,50 comprometterebbero ulteriormente il contesto
tecnico del Dollaro, favorendo ulteriori indebolimenti verso le 89,00 prima e le 88,00
in seguito.
Viceversa la tenuta delle 90,50 manterrebbe valido l’obbiettivo posto a ridosso delle
94,00/95,00.

EURO/YEN
COMMENTO:
contesto immutato per il cross Euro/Yen, durante le ultime settimana.
I corsi continuano ad oscillare tra le 131,23 e le 134,37.
Per il medio periodo prosegue ancora la fase di estrema indecisione. L’Euro
potrebbe continuare a muoversi tra le 138,00 e le 127,00/125,50.
Solo discese sotto alle 125,50 comprometterebbero il contesto tecnico di
medio periodo, aprendo le porte alle 122,00 prima e alle 119,00 in seguito.
Per il breve un nuovo segnale di forza di Euro scaturirebbe solo sopra alle 134,00 (almeno una chiusura di seduta) per le 138,00. Mentre discese sotto le 129,00 aprirebbero le porte alle 127,00/125,50. In ottica di medio periodo solo la netta violazione delle 138,00/138,50 fornirebbe un valido segnale di recupero da parte dell’Euro che potrebbe spingersi verso le 147,00/149,00.

EURO/FRANCO SVIZZERO
COMMENTO: ancora debolezza per l’Euro/Franco Svizzero durante le ultime settimana. I corsi dalle 1,4850 si sono spinti fin verso le 1,4721. Prosegue la fase di debolezza di Euro, dopo la violazione delle 1,5000 e la prolungata fase di congestione. Il primo obbiettivo del ribasso resta individuabile a ridosso delle 1,4600, e sotto tale area in direzione delle 1,4300. Per le prossime sedute appaiono possibili oscillazioni tra le 1,4600 e le 1,500. Un primo segnale di ritorno di forza di Euro, che negherebbe la debolezza, si avrebbe solo in seguito a ritorni sopra alle 1,5000/1,5030.
In tal caso potremmo assistere a nuovi recuperi verso le 1,5100 prima e le 1,5250.

EURO/STERLINA inglese
COMMENTO: leggera discesa per l’Euro/Sterlina. I corsi oscillano, privi di direzione precisa, tra le 0,8850 e le 0,9030. Per le prossime sedute potremmo assistere ancora a movimenti congestionati tra le 0,8800 e le 0,9050.
Un primo input di forza da parte di Euro scaturirebbe qualora l’Euro riuscisse a portarsi sopra alle 0,9050/0,9080.
In tal caso assisteremmo a possibili ulteriori rivalutazioni verso le 0,9250 prima e le 0,9400/0,9500 in seguito. Un più deciso segnale di negatività scaturirebbe solo sotto le 0,8800, evento che aprirebbe le porte alle 0,8700/0,8680 prima e alle 0,8400 in seguito.


Analisi Daily
a cura di: Ufficio Analisi Tecnica Gruppo Banca Sella

Autore: Maurizio Milano

Fonte: Ufficio Analisi Tecnica Gruppo Banca Sella

 

 

Articoli Simili

18/01/10 La riunione della BCE e la successiva conferenza stampa si sono concluse senza particolari novità

Webmaster

14/01/10 La ripresa in USA si “espande”

Webmaster

13/01/10 Nessun Rischio di ripresa a W

Webmaster