AdvisorWorld.it

12/05/2009 A Domanda Risposta: E. Bellingeri di iShares

BELLINGERI

La consulenza Fee Only e gli ETF

Riproduzione Vietata in ogni forma anche parziale

Gentile Dott. Bellingeri l’evoluzione della distribuzione degli ETF è molto cambiata dagli arbori di questo mercato; secondo Lei il futuro sviluppo in questo settore della distribuzione, anche considerando la Mifid e quant’altro, quale potrà essere?

Devo dire che rispetto a prima, negli ultimi anni c’è un aspetto che vorrei sottolineare, che a mio avviso è molto positivo. Si tratta dello sviluppo della Consulenza Indipendente, un sistema di retribuzione fee only dove l’utilizzo di ETF è sicuramente più importante, basti vedere il mercato degli Stati Uniti dove esiste un modello molto più sviluppato della Consulenza fee only; in questo mercato l’80% delle masse in ETF sono riconducibili a questi programmi; questo ci fa ben sperare.

D’altro canto stiamo notando comunque un cambiamento anche rispetto ai modelli tradizionali sia bancari che dei promotori finanziari; rispetto al passato, dove si si incrementava un concetto di commission based del 100%, adesso il nuovo trend è quello di andare verso la Consulenza, ovvero verso un servizio di advisory, di fee di parcella pagata dal sottoscrittore e sono sicuro che laddove non ci siano conflitti di interessi e laddove si faccia solo l’interesse vero del cliente, l’utilizzo di ETF sarà molto sostenuto; proprio per questa ragione sono molto fiducioso in questo senso e sono sicuro che questi servizi di advisory utilizzeranno molto gli ETF e daranno a disposizione degli investitori privati gli ETF stessi.

IFAWorld.it


Articoli Simili

Fideuram e Sanpaolo Invest Reclutamenti Reti 31 agosto 2019

Falco64

IWBank Private Investments: 6 nuovi ingressi di peso

Falco64

Ambrosetti Am Sim Necessaria cautela: volatilita’ in aumento

Falco64