AdvisorWorld.it

12/05/09 Solo per chi è forte di stomaco!

REUTERS

Dopo il rally borsistico dell’utlimo mese, che ha visto il settore bancario protagonista realizzando le migliori performance di settore, siamo di..

fronte al primo ritracciamento. L’euforia che abbiamo visto sul mercati azionari in effetti è da considerarsi meramente come un ribalzo tecnico, tenendo in considerazione che i dati macroeconomici sono ancora molto poco incoraggianti e che la recessione è ancora conclamata: i tassi sono ancora in forte retromarcia, l’euribor ieri a fissato l’ennesimo minimo, così come la produzione industriale! Certo è che in un periodo dove il valore intrenseco aziendale è totalmente scorrelato dalla realtà ed il market mover è il mercato stesso, l’investitore sulla scia euforica “il peggio è passato” viene invogliato a comprare per prendere profitto qualche punto percentuale più in avanti. I prezzi sono bassi, è vero, gli stress test sono andati bene? magari meglio delle attese, ma attenzione a non cadere nella trappola delle vendite generalizzate. Il vero motto ora dovrebbe essere: non si vende! La vecchia strategia buy and hold pagherà tanto sopratutto nei prossimi anni, la vecchia scuola insegna: si compra a prezzi bassi e si vende a prezzi alti. Un nuovo ritracciamento, se si verificasse, sarebbe per lo più un altra occasione di compera o di ri-definizione dell’asset allocation dei propi portafogli azionari. In ogni caso la crescita sarà lunga ardua e con forte volatilità su tutti i mercati per la serie: solo per chi è forte di stomaco!
Sul fronte Forex la settimana scorsa si è chiusa male per il dollaro, che mediamente ha registrato un calo pari a -1,6%. Quello che è accaduto è che l’esito relativamente rassicurante degli stress test è andato a togliere anche l’ultima componente di risk aversion rappresentata dall’incertezza, inducendo quindi un generalizzato riaggiustamento (ovvero riallocazione ma non definitiva) di portafoglio dove si è incominciato perlomeno a diversificare rispetto al dollaro. Il solo movimento – per quanto ampio – di una sola giornata non è sufficiente a modificare il profilo del dollaro in senso ribassista. Così come dallo scoppio della crisi in poi l’euro era stato fortemente penalizzato dall’aumento della risk aversion che invece favoriva il dollaro, è rimbalzato in un solo giorno raggiungendo un massimo a 1,3667 EUR/USD.

Spunti Operativi

Rialzista
Neutrale
Ribassista

Supporti: 1.3665
Resistenze: 1.3567

Rialzista
Neutrale
Ribassista

Supporti: 1.5080
Resistenze: 1.5170

Dati economici di oggi

 

Ora Nazione Dato Previsione Precedente Importanza
1.30 Bernanke speech
1.30 RICS House Price Balance (APR) -70.0% -73.1%
7.00 JPY Leading Index (MAR P) 77 75
8.00 Consumer Price Index – EU Harmonised (MoM) (APR F) 0.0% 0.0%
10.30 Industrial Production (YoY) (MAR) -12.8% -12.5%
10.30 Industrial Production (MoM) (MAR) -0.9% -1.0%
10.30 Total Trade Balance (Pounds) (MAR) -£3000 -£3248
14.30 USD Trade Balance (MAR) -$29.2B -$26.0B

L’utente prende atto che le informazioni contenute in questo report hanno mera natura informativa
e vengono elaborate dall’analisi dei dati di negoziazione, dei dati di mercato e dalle statistiche.

Analisi Daily
a cura di: Cfx Intermediazioni

Fonte: Cfx Intermediazioni.com

Articoli Simili

Robeco: Azionario, iniziano i tempi supplementari

Falco64

T. Rowe Price: Equity Asia chi va piano va sano e va lontano

Falco64

Robeco: Digital twin e machine vision

Falco64