AdvisorWorld.it

01/06/09 Che tipo d’inflazione potrebbe colpire?

MORTAGE

Leggendo i commenti di Alfonso Tuor vorrei riprendere un argomento che mi sembra di grande importanza: l’andamento negativo del dollaro americano e dei titoli di stato americani. L’enorme sforzo intrapreso per ….

salvare il sistema finanziario americano ha aggravato il bilancio americani di enormi costi in quanti i rischi del sistema finanziario sono stati spostati dai bilancio bancari a quelli dello stato. Il calo degli introiti e l’aumento delle spese hanno fatto gonfiare i disavanzi dello stato a livelli che si ritenevano improbabili fino a poco tempo. Ci poniamo 3 importanti domande:
Fino a quando e con quale livello dei tassi d’interesse gli investitori sono disposti ad acquistare titoli di stato?
Quale quantità di moneta dovrà essere stampata per acquistare titoli di stato impedendo cosi uno sproporzionato aumento dei tassi?
Quale sarà l’effetto sul cambio?
Nel articolo poi sono stati evocati argomenti già trattati in precedenza come l’indebitamente confronto con il PIL e altro.
Vorrei riportare il resto dell’articolo tale quale in quanto mi sembra molto interessante.
“…..Dunque, l’incrinarsi della fiducia dei grandi investitori esteri si aggiunge ai crescenti timori degli investitori privati, che ritengono sempre più probabile che gli Stati Uniti scelgano (o siano costretti ad imboccare) la via dell’inflazione per uscire dalla crisi.
Questa opzione viene sempre più frequentemente evocata negli Stati Uniti come l’unica via percorribile. Ma dato che oggi l’economia americana è in deflazione e vi è un’enorme quantità di capacità produttive inutilizzate, le aspettative inflazionistiche e l’inflazione possono essere create solo attraverso una forte svalutazione del dollaro. Cioè equivarrebbe ad un ulteriore trasferimento dei costi della crisi agli altri Paesi e comporterebbe non solo forti rischi di protezionismo, ma anche un aumento delle tensioni internazionali. In conclusione, l’ultima metamorfosi di questa crisi induce a ritenere che le spie più affidabili da seguire con attenzione nei prossimi mesi siano il tasso di cambio del dollaro e i rendimenti dei titoli di stato americani.”
La borsa italiana
01062009 1.png

Le resistenze di prezzo 20’960 sullo SPMib40 cash sono massicce causando un consolidamento triangolare.
01062009 2.png

Non sono d’accordo con l’attuale interpretazione Elliott del programma GET che comunque assegna il conteggio di onda 3 al massimo di inizio maggio. L’attuale consolidamento sembra dunque costituire una pausa che sembra precedere un’ultima gamba di rialzo prima che può essere considerata terminata la gamba di rialzo in atto da inizio marzo.
01062009 3.pngLa rottura dei minimi della precedente settimana non ha avuto conseguenze fatali. Con il senno di poi si definire come minimo minore il punto di svolta del 22 – 25 maggio.
01062009 4.pngLa forza relativa del Mib30 contro l’Eurtostoxx 50 (linea rossa in fondo) è fase calante da inizio maggio principalmente a causa della perdita di leadership dei titoli finanziari comparativamente forti durante la fase di rimbalzo partita ad inizio marzo.

Riepilogo delle date menzionate l’ultima volta su base dei cicli Fibonacci: Le vibrazioni di prezzo Fibonacci per le prossime settimane e un minimo sono: 28 maggio, 8 giugno, 3 luglio, 31 luglio.
Prendendo in considerazione le principali onde di ribasso dai massimi del 2007 arrivo alle seguenti date: 26 giugno (vicina alla data di inizio luglio), 28 agosto, 30 ottobre.

I seguenti risultati sono stati raggiunti dall’inizio dell’anno 2009 fin ad oggi dopo un buon 2008.

Portafoglio strategico + 9.59 %
Portafoglio tattico + 7.65 %
Suggerimenti operativi cumulativi (divise, materie prime) + 37.44 % (senza inclusione degli utili non realizzati nel commento giornaliero)
Suggerimenti operativi azioni al rialzo (servizio giornaliero) + 166.96 % (senza inclusione degli utili non realizzati, risultati cumulativi)
Suggerimenti operativi azioni al ribasso (servizio giornaliero) + 31.01 % (nessuna posizione in questo momento, risultati cumulativi)
Operazioni sui MiniSPmib + € 9’755 (con 12 operazioni, principalmente al ribasso)

Il moderato costo dell’abbonamento è in un rapporto molto favorevole ai risultati e alla qualità del servizio offerto. Ben volentieri concedo un abbonamento di prova di un paio di settimane a coloro che ne fanno richiesta scrivendo a hpe@lfbasilese.ch con il soggetto “prova”. Gli abbonati del servizio settimanale possono pure richiedere un periodo di prova per il servizio giornaliero. L’attuazione della prova potrebbe richiedere qualche giorno a causa di alcuni impegni, tra cui quello piacevole del compleanno di mio padre (80 anni).

I livelli Pivot aggiornati e altre considerazioni vengono pubblicate quotidianamente sul flash daily del sito www.lfbasilese.ch.

Lo sapeva che….:

che la LFB ha in mente chiari obiettivi di ribasso per il dollaro…?
che la LFB ha proposto molte operazioni sulle materie prime nel corso delle ultime settimane…?
che la LFB ha proposto altri titoli auriferi…..?


Analisi Weekly

a cura di: Lettera Basilese

Autore: Hanspeter Ehrsam

www.lfbasilese.ch

 

Articoli Simili

Robeco: Azionario, iniziano i tempi supplementari

Falco64

T. Rowe Price: Equity Asia chi va piano va sano e va lontano

Falco64

Robeco: Digital twin e machine vision

Falco64